Una ventina di pazienti con casi di emicrania cronica, refrattaria ai trattamenti farmacologici convenzionali, sono stati trattati a Malaga con una terapia che consiste in infiltrazioni di tossina botulinica, più conosciuta come BOTOX, in vari punti del cranio e del collo. Questa tecnica, in uso da un anno presso l’Ospedale Clinico Universitario di Málaga, ha permesso di diminuire la frequenza e l’intensità del dolore nei pazienti trattati.

I dati statistici indicano che il 12% della popolazione spagnola soffre di emicrania e un 2-3% soffre di emicrania cronica, caratterizzata da mal di testa per più di quindici giorni al mese, per tre mesi.