24 nuove rotte aeree per l’Arcipelago delle Canarie

L’offerta turistica dell’Arcipelago delle Canarie si incrementa con le nuove 24 rotte aeree che il Gobierno de Canarias intende promuovere per ampliare la connettività internazionale che si tradurrebbe in 240 mila persone in più in arrivo sulle isole.

A tal proposito il Gobierno, attraverso il ministero del Turismo, Cultura, Sport delle Canarie e attraverso la Promoter Turismo de Canarias, ha indetto un bando pubblico di gara per l’assegnazione delle 24 nuove rotte, per un importo fino a 3,7 milioni di euro, che andrà a integrarsi con il Fondo de Desarollo de Vuelos de Canarias.

In particolare il fondo, strumento approvato dalla Commissione Europea per migliorare la connettività già promossa dall’impresa pubblica, rappresenta il primo espediente che ha superato le rigide direttive europee relative agli aiuti per l’adozione di nuove rotte aeree.

La consigliera del dipartimento del Turismo, Cultura, Sport del Gobierno Marate Lorenzo ha sottolineato che le nuove rotte aeree sono da ritenersi obiettivo prioritario per lo sviluppo economico dell’Arcipelago, nonché chiave strategica per la diversificazione dei mercati turistici.

Attraverso il Fondo è stato possibile già ottenere 18 nuove rotte aeree con le isole, un numero destinato ad aumentare nel giro di due anni e relativo agli aeroporti di Svizzera, Polonia, Francia, Stati Uniti, Germania, Slovacchia, Italia, Portogallo, Austria, Islanda, Paesi Bassi, Irlanda, Finlandia, Lettonia, Romania e Bulgaria.

La proposta alle nuove compagnie aeree sarà molto flessibile in modo che queste possano scegliere se operare solo stagionalmente o in modo continuativo durante tutto l’anno e in alcuni casi è previsto che la compagnia possa iniziare con una o due frequenze di volo per testare il mercato.


L’ammontare dell’incentivo si configura come una spinta finale per le compagnie aeree internazionali che generalmente offrono una varietà di opzioni molto vasta e su destinazioni che risultano essere in competizione con quelle delle isole dell’Arcipelago.