Il Parque Nacional de La Caldera de Taburiente si arricchisce di un nuovo e suggestivo sentiero che, aumentando l’offerta dei servizi all’interno dell’area protetta, contribuirà a far conoscere meglio la particolare bellezza della natura del parco.

Los 9 Pinos Gordos, questo il nome del nuovo itinerario, consiste in 600 metri di sentiero immerso nella maestosità dei pini canari, noti per le loro dimensioni che raggiungono i 30 metri di altezza e i 2 di diametro e che, impedendo alla luce di penetrare e depositando ogni anno milioni di aghi di pino sul terreno, conferiscono un particolare aspetto magico all’ambiente circostante.

Il direttore del Parque Nacional de La Caldera de Taburiente Ángel Palomares, sottolinea che il nuovo itinerario, situato su una deviazione a 4,3 km dall’inizio del sentiero che unisce Los Brecitos all’area adibita a campeggio, si aggiunge ai 14 percorsi già esistenti ed è nato con l’obiettivo di far conoscere i particolari pini alla cittadinanza e ai turisti.

La valorizzazione dei pini attraverso la promozione di un nuovo sentiero, accolta positivamente dal Patronato, è stata realizzata grazie alla collaborazione con alcuni studenti provenienti dalla Germania che si trovavano in stage presso La Caldera de Taburiente nel corso dell’anno passato.

In particolare gli studenti, che dovevano occuparsi di localizzare i pini più singolari dell’area e di misurarli, individuarono tra i barrancos di Risco Liso e Bombas de Agua una zona che un tempo era adibita a coltivazione e pastorizia ma che oggi rappresenta una delle concentrazioni di pini più suggestiva di tutto il parco.

Su ciascun pino è stato apposto un cartello con le misure rilevate agli inizi del 2016.


Palomares, evidentemente soddisfatto della nuova attrattiva, afferma che sicuramente Los 9 Pinos Gordos sarà uno degli elementi che renderanno la visita a La Caldera de Taburiente indimenticabile, insieme alla visita alla cascata de Colores e alla playa de Taburiente.

di Carlo Zappata