Auto con nuovo e sofisticato radar, un progetto che è già realtà

Auto dotate di radar, dal funzionamento totalmente automatico, per le quali il conducente dovrà solo inserire le rotte, senza compiere alcuna azione per affinarle grazie a un nuovo sistema di posizionamento in grado di riconoscere gli spostamenti in modo preciso e di calcolare i limiti massimi di velocità.

Una tecnologia sempre più all’avanguardia che ora potrà essere diffusa anche al settore privato, come già sta accadendo in Francia, che dispone già di 400 veicoli dotati del nuovo radar, che ha spinto il progetto affinché ne venga liberalizzata la vendita per promuoverne l’acquisto e ancora prima in Normandia, dove sono iniziati i test che dovranno portare alla piena operatività del progetto entro il mese di settembre.

In entrambi i paesi, autisti alla guida di veicoli apparentemente anonimi, si stanno misurando in tragitti programmati per verificarne l’efficienza.

I nuovi radar potranno essere installati su qualsiasi autovettura senza apportarvi modifiche, fatta eccezione per un foro nella griglia del radiatore e l’applicazione di uno schermo sul cruscotto, elementi sufficienti per far entrare in funzione il nuovo sistema.

Il business alla base di questa liberalizzazione del settore è molto interessante per le società private che possono gestire flotte di autovetture consistenti, sviluppando un’attività che presenta ampi margini di reddito e che si pone come un innovativo sistema per ridurre l’eccessiva velocità.

Prezzi e rivenditori sono al momento sconosciuti e si dovrà attendere la reazione del mercato della pioniera Francia che, in caso di esito positivo, verrà certamente seguita da altri paesi, Spagna inclusa, che guardano per ora al progetto con curiosità e qualche perplessità.


Non resta quindi che attendere.

di Alberto Moroni