Il Comune ha attivato una campagna di controllo della pianta alloctona “Coda di gatto” presente nel suo territorio.

Utilizzando dei volontari si è bonificata una particolare area di Mesa del Mar, situata nello spazio protetto della Costa de Acentejo. Oltre al lavoro sul campo, lo scopo di questa iniziativa è informare i cittadini del pericolo che queste specie “aliene” rappresentano in un ecosistema fragile quale quello insulare, e quindi evitare la proliferazione in zone non ancora contaminate.

La “Coda di gatto” è una pianta esotica che appartiene alla famiglia delle graminacee, originaria dell’Africa Nordorientale e dell’Asia Occidentale, da cui si è poi diffusa nel resto del pianeta. Fu introdotta alle Canarie negli anni ‘60, probabilmente come pianta ornamentale.
Questa graminacea si trova ai bordi delle strade, nei barranchi e nelle zone arate. La sua espansione ha causato allarme non soltanto per il conflitto con la vegetazione autoctona, ma anche per la sua aggressività contro le coltivazioni.
L’intento è continuare con quest’opera di eradicazione condotta attraverso i volontari, per concludere a novembre riseminando con specie autoctone, in modo da evitare la rinascita di nuovi esemplari di questa pianta.