Gli squali del Siam Park stanno per essere trasferiti al nuovo Poema del Mar, il super acquario che aprirà le sue porte a Gran Canaria alla fine di quest’anno.

I quattro squali toro e i quattro squali nutrice saranno ospitati per una spettacolare visione in un acquario da 5,5 milioni di litri di acqua… il Deep Sea.

Questi squali per il momento sono in vacanza presso la Tower of Power nel Siam Park.

Sono blindatissimi, non dovete preoccuparvi di finire nelle loro fauci alla fine di qualche elettrizzante discesa…

Lo squalo toro, Carcharias taurus, vive naturalmente nelle acque tropicali e temperate di tutto il mondo tranne che nell’Oceano Pacifico.

Alla fine del 20º secolo il numero di questi animali è diminuito drammaticamente a causa dell’eccessiva pesca e quindi viene classificato oggi come specie vulnerabile.


Preferisce le coste con profondità dai 10 fino ai 200 metri, con fondi sabbiosi rocciosi ed è attivo soprattutto durante la notte. Il suo aspetto è poco rassicurante a causa del fisico massiccio e della dentatura decisamente “mostruosa”, ma lo squalo toro è forse più docile di molti altri squali, anche se, nel mondo, gli sono stati attribuiti un’ottantina di attacchi contro l’uomo, dei quali tre mortali.

Lo squalo nutrice, Ginglymostoma cirratum, arriva fino a 4 m lunghezza ma è uno degli squali più “buoni” che esistano. E’ abbastanza comune sulle coste degli Stati Uniti dove vive in gruppi fino a 40 esemplari.

Fino a pochi anni fa era uno dei più comuni squali in commercio disponibili per i privati amatori, per chi aveva vasche abbastanza capienti.

Con una superficie totale di 12.519 metri quadri costruiti e 7,5 milioni di litri d’acqua salata e dolce, il parco tematico marino Poema del Mar vanterà anche il cristallo curvo d’acquario più grande del mondo, un’ampia e variata rappresentazione di specie acquatiche di tutto il mondo, compreso la fauna tipica delle isole Canarie.

Poema del Mar è un progetto moderno ed ambizioso, come lo è sempre stato il Loro Parque, studiato per l’innovazione, la conservazione della biodiversità e l’eccellenza.

dalla Redazione