La spiaggia di Maspalomas nel sud dell’isola di Gran Canaria si può certamente definire come la miglior destinazione turistica per i gay in tutta Europa.

La Riserva Naturale delle Dune di Maspalomas, è formata da tre ecosistemi: il Palmizio (Palmeral), lo Stagno (Charca) e le Dune (Dunas), che si estendono parallele a pochi metri dal mare. Tutta la zona è un enorme spazio naturale d’eccezionale valore.

Come di rado succede, non è un segreto che in questa zona dell’isola le istituzioni e le imprese siano riuscite nell’intento di collaborare con successo per favorire questo tipo di turismo, in maniera da portare notevoli benefici economici all’isola stessa.

E’ ormai acclarato che un turista gay spende mediamente un 40% di media in più di un turista non gay, diciamo più approssimativamente che ogni persona possa spendere nella vacanza € 1200, in che porta il totale a circa 600 milioni di euro!

E oggi si può tranquillamente dire che i turisti gay si sentono liberi e molto comodi a Maspalomas, che ha senza dubbio ormai oltrepassato l’isola greca di Mykonos.

Diversi imprenditori, intuendo i benefici della particolare nicchia di mercato, hanno da tempo iniziato ad investire per realizzare complessi alberghieri indirizzati specificatamente al collettivo gay.


Ci sono poi molti chioschi nella spiaggia di Maspalomas, in particolare quello col numero sette, dove molte persone arrivano a spendere anche più di € 600 al giorno, questo dalla testimonianza diretta di un cliente.

Ci sono gruppi di gay che sono ritornati nella zona più di 20 volte, e ci ritornano ogni anno, in poche parole per i gay Maspalomas è proprio il miglior paradiso.

dalla Redazione