Inaugurato nei primi mesi del 2017, il Jardín Sostenible del parco etnografico Pirámides de Güímar è la nuova attrazione sviluppata in collaborazione con l’università di La Laguna e la Fundación Neotrópico, che riproduce, in 1000 metri quadrati, uno degli ecosistemi più importanti delle isole ovvero l’ambiente di un corso d’acqua tipico di un barranco canario, valorizzandone le specie vegetali autoctone nonché alcuni esemplari di anguilla europea, unico pesce che vive nelle acque dolci dell’Arcipelago.

L’importanza del Jardín Sostenible risiede principalmente nell’aver integrato la biodiversità dei tipici barrancos canari in un contesto di per sé già emblematico, come quello delle Piramidi di Güímar, e secondariamente di contribuire alla diffusione e alla sensibilizzazione di cittadini e turisti relativamente alla natura dell’Arcipelago, patrimonio unico e da proteggere.

Il Jardín Sostenible è stato inaugurato alla presenza del sindaco di Güímar Maria Luisa Castro, degli scienziati responsabili del progetto Wilfredo Wildpret e Victoria Eugenia Martín, dei consiglieri ambiente e turismo José Antonio Valbuena e Alberto Bernabé e del proprietario del parco Fred Olsen, nonché titolare della famosa compagnia di navigazione.

Fred Olsen in particolare si è ritenuto molto soddisfatto per l’omaggio alla biodiversità dei barrancos delle isole rappresentato dal Jardín Sostenible, autentico gioiello dell’Arcipelago e responsabile di trasmettere i valori ambientali di cui tutta l’umanità dovrebbe fare tesoro.

Un segnale di speranza, quindi, dal forte potere educativo che è stato realizzato grazie agli sforzi e alla cooperazione delle diverse realtà presenti, scientifiche, turistiche e amministrative, del territorio.

Senza dimenticare, afferma Maria Luisa Castro, il grande impatto estetico legato al concetto di sostenibilità che, sottolinea, verrà approfondito attraverso dibattiti e gruppi di lavoro nei quali si tratterà anche di riciclaggio e utilizzo delle risorse autoctone.


Wilpred, dall’alto dei suoi 87 anni, ha ammesso che il Jardín Sostenible, nato da una conversazione con la moglie, rappresenta uno dei momenti più brillanti della sua vita.