Dieci motivi per cui è bello accompagnarsi ad un Cirneco dell’Etna.

1) Inutile girarci intorno, è Bello, Bello, Bello… la natura non si è limitata a buttare dentro un frullatore zampe, nasi, occhi, orecchie, ci si è messa d’impegno e il risultato è una creatura dalle proporzioni perfette!
2) Ha un carattere che impegna piacevolmente (ehmm), una sorta di schizofrenia che lo porta a divenire una tua propaggine a casa e a fottersene bellamente di te quando è libero per la campagna.
3) Attira uomini come il miele gli orsi e essendo io donna single non me ne lamento. Lo guardano ammaliati poi volgono lo sguardo in alto, verso di me e gli passa un poco l’interesse essendo io signora un tantino frollata, ma non mi abbatto, capisco, lui è molto più fico!
4) Perde il pelo ma per terra non si vede, si nota invece benissimo infilato senza rimedio sulle coperte ma non si può volere tutto dalla vita.
5) A parte vanno enumerati occhi e naso, sublimi e cangianti i primi, color caramello da morso il secondo.
6) E’ un cane primitivo, una sfida interessante per chiunque decida di intraprendere una qualsiasi disciplina sportiva.
7) Avendo pelo raso, no sottopelo e sempre freddo d’inverno, ci si può sbizzarrire con i cappottini. (io prediligo le tutine tecniche)
8) Quando è in godi fa le fusa (almeno Ubi le fa…)
9) Ci si rende interessanti raccontando che è il cane raffigurato nei geroglifici egizi (che poi pare non sia vero, sembra quello sia uno sciacallo ma la gente non lo sa!).
10) Ha un colore neutro che si abbina con qualsiasi abbigliamento, pensiamo per esempio ad un cane bianco e nero… un casino prima di riuscire a trovare nell’armadio i vestiti giusti!

Dieci motivi per cui è bello accompagnarsi ad un Griffoncino di Bruxelles.

1) E’ brutto, di un brutto ma brutto brutto che siccome gli estremi si toccano piace da impazzire.

2) Si comporta come un cartone animato di Walt Disney, se hai la fortuna di dividere la vita con un cane così non ti serve più andare al cinema, ti ammazzi di risate già appena alzata a vedere la sua barba stropicciata dalla notte.

3) Non perde pelo, mai, glielo devi strippare tu sennò resta attaccato al corpicino per sempre.


4) E’ piccolo e lo porti con te ovunque.

5) E’ un’attira donne di qualsiasi età, io non sono bisex e quindi questa caratteristica non mi tocca un gran che, ma l’ho consigliato a molti miei amici maschi.

6) Russa come una zampogna rotta ed è un ottimo calmante per le notti insonni.

7) In poco più di qualche chilo racchiude il carattere di un rottweiler e questa dicotomia è uno spatacco.

8) Nei mezzi pubblici, nei musei, in alcuni supermercati, in tutti i negozi, nei bar, nei ristoranti lo tieni in braccio ed entri ovunque, l’unico intoppo sono le mille mila persone che lo vogliono accarezzare.

9) Non è un cane appicicaticcio, non soffre della sindrome dell’abbandono, insomma, si fa i cavoli suoi ed è molto indipendente.

  1. Si va a nozze con i cappottini di ogni foggia e colore e i collarini e i guinzaglietti e tutte le scemenze che vendono per i cani piccoli e questa è una discreta soddisfazione!

di Claudia Grano