Hiperdino è il marchio pubblicitario più conosciuto nelle Isole Canarie

Carrefour e Lidl si collocano, come marchio pubblicitario, alle spalle del gruppo canario, secondo i dati TNS rilasciati dall’impresa 22 Grades. Coca Cola e Movistar guadagnano terreno rispetto alle aziende alimentari.

I dati di notorietà della pubblicità raccolti durante i primi 9 mesi del 2017 dal Tracking IOPE di TNS, diffusi nelle Isole Canarie da 22 Gradi, ci permettono di vedere l’alto impatto che gli stabilimenti commerciali hanno sulle isole.

Coca Cola e Movistar, rispettivamente al settimo e decimo posto, sono le uniche due eccezioni a questa categoria, in un top spot guidato da Hiperdino, il marchio delle Canarie seguito da Lidl e Carrefour.

6 dei marchi si ripetono sia nelle Isole Canarie che in Spagna, guidati da Carrefour, con ampio margine su El Corte Inglés.

La classifica mostra una maggiore diversità rispetto a quella delle isole, in termini di categorie, con sei stabilimenti commerciali, più Coca Cola, Telepizza, Vodafone e Renault.

La notorietà pubblicitaria misura il grado di notorietà pubblicitaria che le persone hanno di un marchio o di un prodotto in un dato momento, suddiviso in 8 mezzi di comunicazione.


Per settore, il forte peso dei marchi locali nel top di Transport and Travel, guidati dal Loro Parque, che spicca sopra Booking, leader nazionale.

Altre 5 altre marche delle isole sono classificate nelle Canarie: Binter, Siam Park, TuBillete.com, Fred Olsen e Naviera Armas.

Anche i marchi locali sono ben posizionati nella classifica delle bevande, guidati dalla Coca Cola, con un margine molto ampio sul resto.

Le birre dorate e tropicali, rispettivamente al secondo e quarto posto, e Arehucas, sesta posizione, danno il tocco delle Canarie al top, superando Mahou, Acquarius o Estrella Damm, marche molto ben posizionate a livello nazionale.

Tenendo conto dei dati dei vari mezzi di comunicazione, sono impressionanti i dati Internet, dove i principali protagonisti sono i marchi che sono sorti esclusivamente sul web, come l’operatore di viaggio virtuale Booking.com, primo nelle isole e secondo a livello nazionale, o Aliexpress e Amazon, che sale al primo posto della classifica in Spagna.