Torna il proibizionismo: Al Capone se la ride dalla tomba

La Scozia diventerà uno dei primi paesi al mondo ad introdurre un prezzo minimo per l’alcol, nel tentativo di affrontare un problema di sanità pubblica, proibizionismo?

Lo ha annunciato la Corte Suprema del Regno Unito, a seguito di una battaglia legale quinquennale in cui la Scottish Whisky Association (SWA), la lobby dell’industria, ha perso il suo appello.

L’iniziativa di fissare un prezzo minimo per l’alcol inizia nel 2012, quando il governo scozzese ha approvato una legge per fissare un prezzo minimo unitario di 0,50 sterline (0,63 euro) per unità di alcol nella vendita di bevande alcoliche, allo scopo di combattere l’abuso di bevande alcoliche.

La misura sollevava dubbi in un massimo di dieci Stati membri dell’Unione europea, tra cui la Spagna, che hanno inviato alla Commissione europea osservazioni contro il prezzo minimo.

I decessi dovuti all’alcol in Scozia sono aumentati del 10% dal 2015 e il governo scozzese afferma che il problema del rapporto con l’alcol in Scozia è significativamente peggiore rispetto al resto del Regno Unito, con il 17% in più di alcol per adulto rispetto all’Inghilterra e al Galles nel 2016.

Il governo scozzese si è preparato per l’introduzione di un prezzo minimo che implica che quattro lattine da 440 ml di birra al 5% costano almeno 4,40 sterline (circa 4,90 euro), una bottiglia di alcol al 12 % costa almeno 4,50 sterline (circa 5 euro) e una bottiglia di whisky da 70 centilitri non è venduta al di sotto di 14 sterline (oltre 15 euro).


Dato il chiaro e comprovato legame tra consumo e danni alla salute, la fissazione di un prezzo minimo è il modo più efficace ed efficiente per affrontare il problema dell’alcol a basso costo e ad alta concentrazione che causa così tanti danni alle famiglie, ha dichiarato il ministro della Salute scozzese Shona Robison, il quale ha riferito che la misura sarà attuata “il più rapidamente possibile”.

La Scotch Whisky Association (SWA) ha presentato ricorso alla Corte Suprema del Regno Unito sostenendo che le misure tariffarie alternative sono meno dannose per il libero scambio e altrettanto efficaci.

L’abuso di alcol provoca circa 670 ricoveri settimanali negli ospedali scozzesi e provoca 24 decessi alla settimana.

di Franco Leonardi

(NdR i nostri illuminati governanti faranno girare all’incontrario le lancette della storia e della libertà individuale?)