Un intervento importante dal costo di un milione di euro, quello relativo al miglioramento dell’accesso alla città di Puerto de la Cruz da Martiánez e che prevede il ripristino della costa pedonale che collega il comune con La Orotava, in particolare il camino della playa del Bolullo.

L’investimento si concentrerà sul miglioramento della circolazione stradale sia per i pedoni che per il traffico stradale, separando il traffico dalla strada verso la spiaggia, fino al marciapiede già esistente prima della falsa galleria.

Allo stesso modo sarà migliorata l’illuminazione da questo ultimo punto fino all’intersezione con la TF312, la strada di accesso a Puerto attraverso il Botánico.

La prima parte di questo intervento si è già svolto nella sezione che collega la TF5 con il km 2,9, dopo l’accesso al nucleo di La Paz.

Il presidente insulare Carlos Alonso, il sindaco di Puerto Lope Afonso e la direttrice insulare della viabilità Ofelia Manjón, durante la presentazione dei dettagli dell’intervento avvenuta all’ingresso della galleria Martiánez, hanno precisato che la durata complessiva dei lavori sarà di sei mesi.

In particolare verrà deviato il traffico della TF31 sul collegamento del Botánico per poter eseguire fossati trasversali, impermeabilizzazioni e rivestimenti interni della galleria, la collocazione di pilastri e l’attuazione di un nuovo manto stradale.


Una volta terminati questi lavori, la TF31 verrà mantenuta a una sola corsia in direzione di uscita ma saranno anche previsti tagli totali della carreggiata.

La novità principale sarà la collocazione di corrimano in fibra di vetro che non si degradano facilmente come quelli attuali, sottoposti a usura per la vicinanza con il mare.

Per quanto riguarda l’asse pedonale, esso avrà la protezione stradale necessaria per non mettere a rischio il transito delle persone.

Lope Afonso ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa che non solo porterà ad un rinnovo estetico generale ma che migliorerà soprattutto la sicurezza dei pedoni; a questo intervento si aggiunge la ristrutturazione del settore alberghiero con il miglioramento della spiaggia Martiánez, opera sospesa nel 2006 e per la quale l’Ayuntamiento ha ricevuto l’appoggio del Cabildo di Tenerife e quello della Dirección General de Sostenibilidad de la Costa y el Mar.

Il Gobierno, dal canto suo, garantirà un finanziamento delle opere, sostenute per il 40% dal Cabildo e dal Consistorio.

di Beatrice V. Dini