Questa festa commemora la creazione della Costituzione spagnola in vigore tutt’oggi.
Il 6 dicembre 1978, gli spagnoli si recarono alle urne per votare l’approvazione della Costituzione spagnola in un referendum costituzionale.

In precedenza era stato approvato dal Congresso dei Deputati in agosto dello stesso anno.
Dopo decenni di repressione e instabilità politica, la Costituzione ha rappresentato consenso, pluralismo, libertà e, infine, l’avvento della democrazia.

Tra i contenuti approvati nel nuovo testo si evidenziano: la proclamazione dei diritti fondamentali e delle libertà pubbliche, la divisione dei poteri, la sovranità nazionale e il decentramento.
La Costituzione del 1978 è la prima democratica in Spagna.

L’uguaglianza di fronte alla legge, il diritto all’istruzione, la libertà di istruzione, il diritto alla tutela della salute sono alcuni dei pilastri.

In questo importante giorno, il Congresso dei Deputati rimane aperto al pubblico e si può visitare il luogo dove nascono le leggi che regoleranno la vita democratica.

Il Giorno della Costituzione 2017 segnerà il 38° anniversario di questa legge fondamentale, che ha gettato le basi del modello statale e dell’organizzazione territoriale e politica che conosciamo oggi.


In tutto il territorio spagnolo si compiono atti che alludono alla grandezza della Nazione, all’unità di tutti gli spagnoli, al consolidamento delle diverse organizzazioni democratiche.