SPIGOLATURE gennaio 2018

I due saltimbanchi, Picasso, 1901

SPIGOLATURE

NON CI SONO PIU’ I DIALOGHI DI UNA VOLTA

Ricordo che al bar sentivo parlare di “donne e motori”, un po’ di politica, o comunque del tempo. Anni e anni fa.

Ieri sono andato a prendere un caffè e mi hanno lasciato interdetto i dialoghi di quattro gruppi di amici. Sintetizzo i discorsi che ho colto.

Primo gruppo:

– La giornata della memoria secondo me è passata da insegnamento a minaccia! La crisi degli anni ‘30, l’economia disastrosa, certamente provocata dal potere, ha portato il popolo a ribellarsi a tutti i partiti e a credere ad un totalitarismo come soluzione. Un unico partito che però ha portato la guerra, gli stermini di massa, la distruzione, ecc. ecc. Ora si ripresenta la crisi economica, oggi il potere (di sinistra) sta provocando un’altra crisi, ma se si affacciano delle proteste (un desiderio di unico partito di destra) ecco che il potere attuale ci ricorda che se ci ribelliamo poi succede la stessa cosa… Come dire: “se non credi più ai partiti e vuoi un’unica guida ferrea… ricordati di cosa è successo!!!”…


Secondo gruppo:

– Finalmente gli Alchimisti sono riusciti a trasformare il piombo in oro! Intelligentemente però non inflazionano il mercato magari stampando carta con più valore dell’oro “creato”. I Bitcoin sono creati da questi maghi! I nuovi Alchimisti!

Ci insegnano che chiunque può creare un “valore” di una cosa, meglio se rara e inimitabile, e nel caso dei Bitcoin è la criptatura a rendere raro il valore di scambio virtuale. Se scoprissimo un giacimento con 20.999.839 pietre meteoritiche potremmo gestire queste come scambio di beni e servizi senza controlli di nessuno!

Terzo gruppo:

– La nostra generazione di sessantenni sta vivendo una cosa che non si è mai vista al mondo. Mentre anni e secoli e millenni fa la gente moriva, diciamo attorno ai 70 anni, chi accudiva gli ultimi anni degli anziani erano i figli, che avevano quindi 45 anni circa, pertanto con ancora le forze per farlo. Oggi, con la medicina che assomiglia sempre più ad un accanimento terapeutico, le persone vivono sino a 90, 100 anni! Dunque chi accudisce questi centenari? I figli che hanno 75 anni! E che non ce la fanno più… assolutamente. Non mi pare giusto.

Quarto gruppo:

– Berremmo meno vino, se avessimo bicchieri più piccoli? Dal 1700 ad oggi, le dimensioni medie del bicchiere da vino sono cresciute di quasi 5 volte! Passando dai 70 ml di capienza di un calice di 300 anni fa, ai 350 ml di oggi!

La quantità di vino bevuto è infatti, in questi secoli, quadruplicata. I calici sempre più capienti hanno dato il loro contributo all’aumento dei consumi!

L’alcol è la quinta principale causa di mortalità nei paesi industrializzati! Ritornare a dimensioni dei bicchieri più piccole potrebbe contribuire a consumi più moderati.

Oh! Ma guarda che anche i dentifrici, decine di anni fa, avevano il foro di uscita più piccolo! Mentre ora è di almeno il doppio! Non ti sei mai accorto che in questi anni acquisti il doppio del dentifricio di una volta?

E pensare che io ero entrato a prendere un caffè per sentir parlare del tempo…

+++++++++++++++++++++++

Opera: I due saltimbanchi, Picasso, 1901