Ricordo un famoso luglio di tanti anni fa. Era il lontano 21 luglio del 1969 quando un uomo posò il primo piede sulla Luna. Che ora era? L’UNA, logicamente!
Quell’uomo però ci rimase molto male, si aspettava di trovare un sacco di gente, giostre, giochi, musica e zucchero filato! E invece? Il deserto!
Fu lì che nacque la prima frase censurata al mondo: “Houston, cazzo! Arrivo sulla Luna e non trovo neanche un Luna Park??!!” aggiungendo anche “Quando torno voglio sapere chi è quell’imbecille che l’ha chiamato Luna Park anche se sulla Luna non c’è niente!!”

Sono passati 44 anni da quel giorno. Ricordo anche subito dopo, nei primi anni 70, il successo in tv della serie “SPAZIO 1999” e mi viene da pensare che il 1999 è passato da 14 anni e non c’è traccia di astronavi Aquila o di una Base Alpha. Oggi voliamo ancora con il Boeing777, l’aereo coi sottotitoli. Fabbrichiamo auto sempre più intelligenti, per persone sempre meno intelligenti. I famosi “Piloti della Milleminchia”!
Ma non sono soli. I massmedia giocano il jolly e per questi giorni di esodo estivo dopo il bollino rosso si sono inventati il BOLLINO NERO! Ci mancava proprio! L’anno prossimo come faranno per aggravare la situazione? Si inventeranno il bollino lampeggiante??!!!
Sappiate che per venire a Tenerife non dovrete fare due ore di coda sull’Adriatica o fermarvi al casello a pagare il ticket. Qui non dovete portare l’orologio. Decidete voi che ora è! Qui nei giorni festivi si festeggia e in quelli feriali si va in ferie. La parola più usata a Tenerife è “mañana”, cioè domani, tutto domani. Infatti se oggi venite a Tenerife si chiama turismo, ma se ci venite il prossimo mese si chiama futurismo. E’ logico!
Quindi appuntamento al prossimo numero. Nel frattempo, se volete, scrivetemi una lettera…. che so…. una ERRE!

Silver Nervudi