La Policia Autonomica sottodimensionata, necessario duplicare il numero di agenti

La Policia Autonomica, stando a quanto affermato dal ministro della Politica Territoriale, della Sicurezza e delle Emergenze del gobierno regional, Nieves Lady Barreto, avrebbe bisogno di un aumento consistente di personale, pari almeno a 87 unità in più rispetto alle 33 di Tenerife e alle 30 di Las Palmas.

In particolare a causa di un aumento delle richieste dei servizi, la Policia Autonomica avrebbe bisogno non solo di coprire gli attuali 37 posti vacanti, ma di aumentarli a 50 se si vuole soddisfare tutto il carico di lavoro accumulato negli ultimi mesi.

Alla richiesta del deputato di Nueva Canarias Gladys Acuña, sindaco del municipio di Yaiza a Lanzarote, riguardo all’espansione del corpo di polizia, la Barreto non avrebbe però risposto concretamente se l’aumento delle unità sarà raggiunto con il 2018, ma ha ricordato che la nascita della Policia Autonomica nel 2008 prevedeva uno staff completo di 300 membri.

In seguito alla gravità della concomitante crisi economica, i 300 poliziotti previsti sono stati ridotti a 100, cifra in ogni caso lontana dagli attuali numeri esistenti.

Elogiando i risultati ottenuti dal corpo di polizia pur sottodimensionato, la Barreto ha precisato di essere a conoscenza delle numerose richieste provenienti dai tribunali e dai comuni dell’isola di Tenerife, tanto che ha annunciato di aver già provveduto alla firma di numerosi accordi per poter soddisfare le richieste pervenute e di essere al lavoro perché anche gli altri comuni possano essere coinvolti nel risanamento previsto.

Di fatto molte promesse ma nessun dato certo riguardo all’implemento della Policia Autonomica per il 2018, un corpo assolutamente necessario a garantire l’ordine rafforzando così quello già esistente.


La Policia Autonomica è infatti un corpo indipendente che collabora con le unità nazionali di polizia e tipico delle comunità autonome della Spagna.

dalla Redazione