Vuelta al Teide alla sua seconda edizione e con riconoscimento UCI

La Vuelta al Teide, la entusiasmante marcia ciclistica organizzata dal team 7 Raid, dopo la prima positiva edizione del 2017, si ripropone anche per il 2018 con un prezioso valore aggiunto: il riconoscimento UCI.

La seconda edizione della Vuelta al Teide sarà infatti inserita nel calendario mondiale delle corse ciclistiche, UCI, grazie all’incredibile successo raccolto nel 2017, che ha visto 300 ciclisti alle prese con le strade più elevate della Spagna, quelle che conducono al Teide.

L’evento, programmato per il 3 febbraio 2018, è progettato per la partecipazione di ciclisti di ogni età e condizione di forma e prevede due distanze: la Gran Fondo Vuelta al Teide, con una lunghezza di percorso di 163 km e 4.200 metri di dislivello, e la Medio Fondo 1/2 Vuelta al Teide, con arrivo a Santiago del Teide, 92 km di tracciato complessivi e 2.000 metri di dislivello.

A differenza della prima edizione, questa del 2018 inizierà e terminerà a Los Realejos, partendo dalla cittadina con direzione nord, passando per luoghi come Icod de Los Vinos, Las Canales, Genovés, Garachico, Las Crucis, San Pedro, Los Silos e Buenavista.

Una volta completato questo primo step, i ciclisti affronteranno una delle parti più difficoltose e temute del percorso, ma anche una delle più spettacolari dal punto di vista panoramico: la salita a Masca, dopo aver attraversato Palmar e Las Portelas.

La impegnativa salita è la più dura di tutta la Vuelta e si compone di 4 km con rampe che raggiungono il 18%, una vera e propria sfida per i partecipanti a questa prova.


Dopo Masca, nel punto del mirador di Cherfe, i ciclisti attraverseranno Santiago del Teide per raggiungere Arguayo e Chio, dove inizia il secondo percorso della categoria speciale, vale a dire 25 km di salita continua per arrivare alla Altura de Las Narices del Teide, all’interno del Parque Nacional.

Dopo aver attraversato il Parque, sempre a più di 2.000 metri di altezza e con il Pico del Teide a far da testimone alla grande fatica dei partecipanti, inizia finalmente la discesa finale verso Los Realejos.

Vuelta al Teide è un evento ciclistico non competitivo aperto a chiunque voglia cimentarsi in un impresa unica al mondo e in grado di regalare visioni spettacolari di questo splendido territorio.

di Bina Bianchini