Mix Italy: news & note dal Paese più bello del mondo

Che il 2018 sia un anno “bellissimo”

L’attrice e modella Francesca Lo Voi, a sinistra in una foto scattata da Roberto Gandoli, esordisce questo mese come protagonista sul set di un film drammatico diretto da Fabio Tinaglia dal titolo “Amor saevis” (“Amore crudele”). Il film affronta il tema della violenza sulle donne, anzi sulle bambine.
Oltre alla bellezza tipicamente mediterranea Francesca ha il dono naturale del talento e della simpatia. E non le mancano fascino, stile ed eleganza. Con lei apriamo questa rubrica di segnalazioni di primati, bellezze ed eccellenze italiane. Francesca Lo Voi invia “auguri a Leggo Tenerife e ai suoi lettori per un sereno anno nuovo”. Ci associamo e contraccambiamo: che il 2018 sia per Francesca, per i nostri lettori e per tutti noi un anno “bellissimo”.

 

La pizza napoletana, patrimonio dell’umanità (UNESC0)

 

Che cosa vuol dire che la pizza napoletana è patrimonio culturale dell’umanità ?


Da dicembre l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (Unesco) ha sancito che “l’arte del pizzaiolo napoletano” è patrimonio culturale dell’umanità. Questa la motivazione: “Le competenze legate alla produzione della pizza, che include gesti, canzoni, espressioni visuali, gergo locale, capacità di maneggiare l’impasto della pizza, esibirsi e condividere sono un indiscutibile patrimonio culturale”. La decisione dell’UNESCO tutela il primato napoletano e ribadisce il principio che la pizza napoletana è unica, è nata a Napoli e chi vorrà imparare a farla a regola d’arte dovrà farlo a Napoli. Ciò a tutela da ogni tipo di contraffazione. Il mondo è pieno di “pizze”. Peccato che molte siano fatte con mozzarelle di latte congelato, con pomodori cinesi, con pessime farine e con prodotti compresi nell’ “Italian Sounding” cioè prodotti tarocchi che storpiano slogan, marchi, colori, immagini del “Made in Italy” alimentare. Insomma, la vera pizza è solo e soltanto frutto dell’arte e dei segreti del sapiente pizzaiolo partenopeo. La pizza è un grande business. Fattura 60 miliardi nel mondo e 12 miliardi in Italia.

 

Bevande per l’estate: Chinottissimo dissetantissimo e non solo

L’estate è ormai lontana nel tempo? E’ vero. Ma per fortuna ritorna… Ecco quindi che la Chinottissimo si appresta a conquistare bar, spiagge e famiglie non solo col suo famoso Chinotto al superlativo ma con nuovi prodotti. L’Azienda romana lancerà altre dissetanti bevande tutte sempre al superlativo: Arancissima, Limonissimo, Gassosissima e Spumissima. Il successo dipenderà ovviamente non solo dalla loro bontà ma dal gradimento del pubblico e dalla capacità dell’Azienda di comunicare sul mercato le caratteristiche e l’appeal dei propri prodotti.

 

Zaira Bass

Pasta Reggia alla riscossa con la spagnola Zaira Bass

Con uno spot originale quanto efficace, la pasta Reggia del pastificio Antonio Pallante di Caserata ha esordito nella pubblicità televisiva riuscendo a farsi largo nel difficile e affollato mercato delle paste alimentari. Il merito è dei creatori dello spot, l’agenzia milanese No, e della 23 enne modella spagnola Zaira Bass che è entrata perfettamente nei panni della verace e maliziosa guagliona partenopea capace di dare le dritte giuste e i giusti ammiccamenti anche in fatto di scelta del marchio adatto ad un alimento così legato al gusto personale, al profondo piacere “intimo” della buona tavola traslato nello slogan: “Ogni donna è una regina e si merita una Reggia”. Il pastificio Antonio Pallante, è da 1939 nel settore, è presente in Inghilterra, in Asia e in particolare in Giappone ed ha un fatturato annuo di 90 milioni.