Il governo delle Isole Canarie ha approvato l’aggiornamento delle nuove tariffe dei taxi

Il Consiglio di Governo dell’Esecutivo delle Isole Canarie ha da poco approvato, su proposta del Dipartimento dei Lavori Pubblici e Trasporti, un decreto che aggiorna le tariffe del servizio interurbano dei taxi nell’Arcipelago delle sette isole.

Le principali novità di questa nuova normativa sono che, d’ora in poi, per questo tipo di viaggi saranno legali gli accordi privati tra clienti e tassisti, così come i diversi comuni potranno stabilire tariffe forfettarie per i viaggi in taxi nei rispettivi aeroporti.

Entrambe le misure (quella degli accordi e quella delle tariffe forfettarie per gli aeroporti) sembrano essere buone notizie per il settore.

Da un lato, va tenuto presente che gli accordi hanno un limite massimo che fissa la tariffa corrispondente, mentre le tariffe forfettarie sono una porta che permette ai tassisti di promozionarsi meglio e raggiungere così più facilmente agli utenti”.

Adesso, a condizione che i comuni decidano di approvare tali tariffe forfettarie fino agli aeroporti, il servizio potrà essere promosso in modo chiaro e con un unico prezzo che includa qualsiasi tipo di extra, il che si spera significhi una riqualificazione per i taxi ufficiali.

Anche se le Isole Canarie hanno il servizio taxi più economico di tutta la Spagna, non è comunque possibile aumentare le tariffe perché questa comunità (NdR sospettiamo che qui ci si rivolga in particolare alla comunità dei nativi delle isole) ha un’economia e gli stipendi più bassi del paese, quindi era necessario optare per altre misure che possano andare a vantaggio di tutti, sia utenti e che i professionisti del settore.


Per quanto riguarda gli aggiornamenti tariffari, non si tratterà affatto quindi di un aumento delle tariffe, ma di una considerevole semplificazione sulle rotte interurbane, indipendentemente dal fatto che vi sia o meno un ritorno del passeggero.

Come mezzo d’informazione, ma anche come diretti utenti, speriamo sia alla fine proprio così!

di Franco Leonardi