Il Cabildo investirà 2 milioni di euro nel Parque Rural de Anaga

A pochi minuti di auto dalla capitale (Santa Cruz de Tenerife) si trova il Parque Rural di Anaga, dichiarato Riserva della Biosfera, parco che è riuscito a preservare una vegetazione eccezionale.

Non si può non cadere vittima della sua bellezza, costituita dalla catena montuosa che si staglia nel cielo azzurro, dalle sue profonde vallate e gole che raggiungono il mare, dove formano numerose spiagge di sabbia vulcanica finissima, dove è possibile fare un tuffo nelle azzurre acque dell’oceano.

Nelle zone più alte, c’è la migliore rappresentazione di laurisilva di tutta Tenerife. La laurisilva non è altro che una foresta sempreverde, una reliquia sopravvissuta per 40 milioni di anni. Il bacino del Mediterraneo è stato coperto da questa foresta fino a quando le glaciazioni non l’hanno distrutta. Camminare tra i tronchi contorti e coperti di muschio in un ambiente umido, equivale a fare un viaggio nel passato respirando un’aria preistorica.

Come se tutto questo non bastasse, il massiccio di Anaga costituisce una delle aree geologicamente più antiche di Tenerife. Le sue diverse altitudini, il clima ed il suolo consentono un’enorme varietà biologica, nonostante la sua piccola superficie. Quasi tutti gli ecosistemi dell’isola vi sono rappresentati, tranne quello di alta montagna.

Il Parco Rurale di Anaga occupa gran parte del massiccio montuoso situato nell’angolo nord-orientale dell’isola di Tenerife e, con un’estensione di circa 14.500 ettari si estende attraverso i comuni di La Laguna, Santa Cruz de Tenerife e Tegueste.

Ora il Cabildo, per salvaguardare questo patrimonio, ha deciso di investire quest’anno 2 milioni di euro per il  miglioramento e la conservazione degli spazi naturali che compongono il Parco Rurale di Anaga. Il ministro dell’ambiente, Josè Antonio Valbuena, ha dichiarato che, di tutta la regione macaronesica, il parco rappresenta uno dei luoghi con la più alta concentrazione di specie endemiche, per le quali si è studiata una pianificazione dettagliata.


I lavori seguiranno la pianificazione già iniziata nel 2016 con la quale si sono migliorati gli accessi, monitorando la sicurezza con l’installazione di nuovi cartelli e pannelli, con informazioni relative al parco.

“Daremo continuità a questi progetti con un investimento di 2 milioni di euro, come abbiamo già fatto nel 2017. E’ uno sforzo che riteniamo necessario per tutta la gente di Tenerife”. Nei lavori programmati quest’anno ci sono la ristrutturazione e miglioramento della pista Lomo de Los Drago, quello della pista del Cercado de Bejia, la ristrutturazione di una sezione del Sentiero El Tomadero e la fognatura della valle di Crispin. Inoltre è previsto il passaggio dell’acqua attraverso la pista di La Porquera, Roque Negro e la demolizione di un vecchio edificio a El Bailadero per permettere la costruzione di un muro di contenimento. 

A turno inoltre, diverse squadre saranno impiegate, durante tutto l’anno, ad eseguire lavori di manutenzione su tutte le piste del Parco Rural per il divertimento dei visitatori. Oltre all’intervento sulla manutenzione, il ministero dell’ambiente aveva già lanciato l’anno scorso diversi programmi di conservazione per la fauna e la flora minacciata, monitorando le autorizzazioni, che l’anno scorso sono state 7.000, per il transito su alcuni sentieri del Parque Rural de Anaga.

Da parte mia aggiungo che per gli amanti del trekking, mountain bike, equitazione, il parco rappresenta la meta perfetta. All’interno del parco poi ci sono zone protette, il cui accesso è regolamentato. Se vuoi entrare in questo Jurassik Park naturale basta interpellare l’Area Ambiente del Consiglio Isolano di Tenerife, al telefono 922843097 o via email  [email protected]

Danila Rocca