Il tren del Sur è uno di quei progetti che ha avuto la fortuna o sfortuna di viaggiare nel tempo, per la precisione almeno 20 anni dalla stesura del primo piano di fattibilità a opera del Cabildo nel 1997.

In quel lasso di tempo il progetto ha subito modifiche, rallentamenti, stop e critiche ma finalmente in questi giorni il Consiglio di Amministrazione di Metrotenerife, presieduto da Carlos Alonso, ha approvato la contrattazione della redazione dei 6 progetti necessari per completare la piattaforma del tren del Sur e dell’interscambio per l’Aeroporto di Tenerife Sur.

L’importo totale previsto dai progetti per la realizzazione della sola piattaforma ferroviaria ammonta a 2.876.398,74 euro.

Il futuro treno viaggerà dalla costa nord est fino al sud dell’isola, precisamente da Santa Cruz de Tenerife fino ad Adeje, per un totale di 7 fermate.

Il tren del Sur, il cui progetto venne definitivamente congelato per motivi economici nel 2011, avrebbe dovuto essere operativo già nel 2017 se i lavori fossero iniziati nel 2010; ora, stando all’annuncio di Carlos Alonso, nel 2018 saranno stilati i progetti già stipulati e nel 2019 avranno inizio le operazioni di esproprio dei terreni dove verranno installate le rotaie, in modo che entro il 2020 si possa cominciare a lavorare sul tratto Santa Cruz – Candelaria.

Parallelamente verrà costruita la struttura per l’interscambio dell’aeroporto, la cui stesura del progetto è stata affidata alla società IDOM.


Il tren del Sur quindi si appresta a diventare realtà ma occorrerà attendere ancora almeno un paio di anni prima di vedere le prime rotaie.

Redazione