Il 2018 sarà un anno chiave per il consolidamento del ruolo delle nove regioni ultraperiferiche (RUP) dell’Unione Europea, tra le quali l’Arcipelago delle Canarie che già gode di fondi europei per il periodo 2014-2020 per un totale di 3.800 milioni di euro.

Con un’Europa immersa in processi di cambiamenti per effetto di nuove sfide, come ad esempio la Brexit, è essenziale coordinare gli sforzi tra i membri RUP al fine di difendere la propria posizione sullo scacchiere europeo.

A breve si terranno sulle isole dell’Arcipelago una serie di incontri di alto livello che saranno decisivi per il futuro delle regioni ultraperiferiche, ed in particolare il capo di governo canario Fernando Clavijo, che detiene la presidenza della Conferenza dei Presidenti della RUP, condurrà a Santa Cruz de Tenerife una riunione con i ministri di Francia, Spagna e Portogallo per determinare la posizione da tenere prima dell’ormai prevedibile modifica della politica agricola comune (PAC).

La sfida principale per l’Arcipelago è evitare che i fondi vengano ridotti in un contesto di nuove minacce come la Brexit, l’immigrazione irregolare, la disoccupazione giovanile o l’accorpamento di nuovi paesi con difficoltà economiche come la Polonia o la Romania.

In particolare la partenza del Regno Unito dalla UE comporterà una considerevole riduzione di milioni di euro che peserà sul bilancio comunitario per circa un 10%.

Con la riunione dei tre paesi, le Canarie vogliono assicurarsi che la riforma della PAC non si traduca in una fine dei fondi e delle condizioni mantenute fino ad ora all’Arcipelago ed al resto delle regioni ultraperiferiche dopo il 2020, al termine cioè della scadenza degli aiuti già erogati.


Se questo dovesse avvenire, afferma l’eurodeputato socialista Juan Fernando Lopez Aguilar, significherebbe che l’Unione Europea sarebbe disposta ad eliminare gli aiuti da tutti i settori.

Per il mese di giugno è prevista la visita del presidente della Commissione Europea Jean Claude Junker, che arriverà alle Canarie per conoscere meglio la posizione delle RUP.

Roberto Trombini