La popolazione spagnola, stando alle statistiche, è diventata più longeva, influenzando così i sistemi pensionistici e sanitari nazionali, oltre che le numerose compagnie di assicurazione sanitaria privata; la maggiore longevità comporta infatti una proiezione di costi più elevati dovuti all’incremento del numero di consultazioni mediche specialistiche, di interventi chirurgici e di ricoveri ospedalieri a breve o lunga degenza.

Alcuni studi in merito hanno evidenziato come un aumento dell’età media di 10 anni si traduce in un aumento proporzionale di tre volte dei costi sanitari.

Di contro si configura un nuovo fenomeno legato invece alla percentuale di giovani rispetto alla popolazione nazionale che invece sta diminuendo, influenzando anch’essa le aspettative degli assicuratori sanitari riguardo i futuri clienti.

Insomma un vero e proprio paradosso per le compagnie di assicurazione e tutti i sistemi sanitari nazionali che, dopo un aumento di clienti e costi, si troveranno a veder diminuire il numero degli assicurati in maniera vertiginosa.

L’importanza di avere del resto un’assicurazione privata in campo sanitario consente di salvaguardare il proprio futuro da brutte sorprese e il mercato assicurativo non cessa di innovare prodotti e soluzioni per favorire la sottoscrizione di nuove polizze.

Basti considerare che fino a poco tempo fa l’età massima consentita per i nuovi assicurati era di 75 anni, mentre ora sono stati immessi sul mercato prodotti che annullano questo requisito e offrono assicurazione sanitaria senza limiti di età, per adeguarsi ad una popolazione più longeva rispetto ad un tempo.


Ovviamente questa è una grande notizia per coloro che, non avendo deciso al momento opportuno di sottoscrivere una polizza assicurativa, ora desiderano tutelarsi e, benché ai fini della copertura vengano prese in considerazione malattie pregresse che potrebbero influire sui costi, questi vengono mantenuti a livelli più che accettabili.

Per fare un esempio, una persona di età superiore ai 65 anni potrebbe pagare una copertura sanitaria dignitosa 90 euro al mese.

Magda Altman