Da aprile fino a maggio 2018 La Palma sarà ancora una volta il punto di riferimento internazionale per astronomia e astro turismo grazie alla seconda edizione di Astrofest, importante evento che includerà dibattiti di rilevanza mondiale di diversa natura ma tutti condotti sotto un cielo privilegiato, quello dell’Arcipelago.

Il Ministro del Turismo del comune di La Palma, Alicia Vanoostende, ha precisato che la filosofia cardine di Astrofest è basata sul potenziale astronomico dell’isola che, con un cielo tra i migliori al mondo per osservare le stelle e il primo al mondo dichiarato Reserva Starlight nel 2012, rappresenta il valore aggiunto per il cosiddetto astro turismo.

Astrofest 2018 avrà come evento clou il Día Mundial Starlight previsto per il 20 di aprile, data che ricorda la sua prima edizione mondiale svoltasi a La Palma nel 2007, esattamente 11 anni fa.

Come per lo scorso anno, anche per questo nuovo appuntamento vi sarà un blackout in diverse zone dell’isola per favorire un ambiente idoneo e speciale ai numerosi eventi che si svolgeranno alla sola luce delle stelle.

La prima tappa del ventaglio di eventi previsti sarà quella del 5 aprile con la Reventón Trail El Paso; il sindaco di El Paso Sergio Rodríguez a tal proposito ha specificato che si tratterà di una prova di montagna particolarmente impegnativa che, già nel 2016, aveva acquisito un posizionamento di eccellenza e che ora raddoppia il particolare legame con le stelle grazie a una nuova disciplina di salita verticale, la Subida a las estrellas.

Reventón Trail El Paso sarà inoltre il primo evento sportivo al mondo a marchio Starlight e non sarà l’unico nel 2018 ad abbinare sport a stelle; Ascensión Rodriguez ha spiegato infatti che Transvulcania, la ormai nota competizione sui sentieri dell’Arcipelago per runner, il 12 maggio andrà a celebrare il suo decimo anniversario con il titolo di Space Runner.


Non si tratterà infatti di un percorso comune bensì di una delle ultra maratone di montagna più prestigiose al mondo, con una lunghezza complessiva di 74,6 km e un dislivello totale di 8.525 metri tra il livello del mare e il punto più alto dell’isola, Roque de los Muchachos.

Proprio in quest’ultimo, a 2.426 metri di altitudine, vi è la sede dell’Instituto de Astrofísica de Canarias; obiettivo della competizione sarà quello di promuovere a livello internazionale la bellezza e l’unicità del cielo palmero.

A corollario di Astrofest vi saranno poi il Festivalito, Festival de las Estrellas, e il Festival de Cine, quest’ultimo patrocinato dal Cabildo di La Palma, con svolgimento dal 18 al 26 di maggio.

Il direttore del Cabildo José Víctor Fuentes è da diverso tempo che persegue l’obiettivo di ospitare eventi di cinema, teatro, danza, gastronomia e laboratori aventi come unico comune denominatore l’astronomia, declinata a strumento conoscitivo per tutti i partecipanti.

Nei giorni precedenti questi eventi, si terrà dal 15 al 21 maggio Astromaster, uno speciale laboratorio di fotografia notturna professionale, mentre dal 23 al 26 maggio Astrofest ospiterà una conferenza internazionale sul tema del paesaggio notturno, organizzata in collaborazione con il dipartimento di turismo del Cabildo insular di La Palma e l’associazioneThe World at Night, che vedrà la partecipazione di diversi esperti di astronomia di spessore mondiale.

Bina Bianchini