Binter e il Gruppo Iberia aumentano il loro appoggio all’Isla Bonita

Il sostegno che Binter ha fornito a La Palma sin dall’inizio dell’attività della compagnia aerea nel 1989, al fine di contribuire al miglioramento della connettività e del dinamismo sociale e culturale, continua a promuovere il trasporto passeggeri con l’isola, che nel 2017 ha visto una crescita del 20% rispetto all’anno precedente.

A ciò si aggiunge l’accordo di code-sharing recentemente esteso tra la compagnia aerea delle Isole Canarie e il gruppo Iberia, che dall’inizio di gennaio si applica anche alle rotte tra le isole.

Questa alleanza apporta importanti vantaggi ai passeggeri, in particolare a quelli che viaggiano tra isole diverse da Gran Canaria o Tenerife e la penisola, combinando i voli inter-isolani di Binter con i voli nazionali operati da Iberia Express.

Al fine di garantire la connettività durante tutto l’anno, Binter offre una media di 16 voli giornalieri con La Palma, oltre ai voli aggiuntivi che vengono fatti coincidere con le sue celebrazioni più importanti, al fine di facilitare l’arrivo dei visitatori sull’isola, com’è appena successo in occasione della grande festa del Día de Los Indianos.

Questo rafforzamento delle connessioni con La Palma si ripeterà nei prossimi importanti eventi dell’isola, come la Transvulcania e l’Isla Bonita Love Festival.

Come appoggio per gli avvenimenti importanti, il rafforzamento dei collegamenti è completato dalla promozione degli stessi da parte di Binter e Iberia Express.


Inoltre, non va sottovalutata la diffusione di informazioni attraverso i propri canali, come la rivista NT e i mezzi pubblicitari di bordo, per farle conoscere ai passeggeri su tutte le rotte Binter, che nel 2017 hanno superato i 3 milioni.

Come se non bastasse, quest’anno la compagnia aerea delle Canarie prevede di realizzare iniziative promozionali nei social network per promuovere i prodotti di La Palma e la conoscenza di Isla Bonita.

(NdR diversi lettori hanno notato che all’Isla Bonita abbiamo dedicato da diversi mesi una pagina su LeggoTenerife. Questo perché vediamo il suo potenziale turistico-residenziale e ci farebbe piacere di aver orientato dei connazionali a conoscere meglio questa bellissima isola e magari, perché no, per scegliere di andarvi a risiedere prima che i prezzi esplodano in modo sfrenato in stile “Tenerife Sud”)