L’Associazione APICE tiene fede al suo nome!

L’invito del Presidente Bucceri alle Istituzioni affinché siano più presenti nel risolvere le problematiche dei Connazionali.

In questi ultimi periodi sono state riscontrate una serie “di irregolarità” subito segnalate agli organi competenti. In tutta risposta non ho avuto alcun riscontro ad eccezione del Consigliere CGIE Spagna-Portogallo, dr. Giuseppe Stabile.

Ancora una volta, pur avendo segnalato ai vari Organi Rappresentativi un video apparso sulle pagine Facebook, dove ripetutamente si attaccano le Associazioni, i Com.It.Es. ed altro ancora,  l’unica risposta ci è stata fornita, anche in questo caso, dal dr. Stabile e dal Console di Gran Canaria dr. De Blasio.

Per questo motivo ho ritenuto di fare un comunicato stampa sottolineando:

“Con preghiera di pubblicazione.

Si verifica che, come Presidente dell’Associazione Pensionati Italiani e Connazionali all’Estero (A.P.I.C.E.), -regolarmente autorizzata dal Ministero degli Interni Spagnolo con nr. 612561-, vengono trasmesse segnalazioni alle Rappresentanze Diplomatico-Consolari, incluse quelle onorarie, su particolari temi o problematiche di noi italiani riscontrate sul territorio delle Isole Canarie. Pur tuttavia, ad oggi non ho mai avuto il piacere di leggere una replica in merito dai sopra citati organismi, ivi incluso il Com.It.Es. di Madrid o la reggenza del Com.It.Es. di Madrid,  quando invece sarebbe stato opportuno mostrare esplicito interesse alle numerose segnalazioni delle nostre comunità all’estero, che spesso vengono lamentate. C’è da chiedersi quale sia la percezione che le Istituzioni hanno di noi, in qualità di rappresentanti dei connazionali, e se l’indifferenza e/o la diffidenza possa essere di aiuto nel campo della cooperazione a beneficio degli stessi”.


Da tutto questo, incredibilmente, nasce una “guerra” quasi personale tra il Presidente Com.it.Es Pietro Mariani e il sottoscritto. Preciso che io non voglio attaccare nessuno, né fare polemica con nessuno, né tanto meno diffamare, ma ho solo chiesto che le nostre rappresentanze, a tutti i livelli, siano più presenti nelle isole Canarie. Ritengo che, in qualità di Presidente di una Associazione riconosciuta e autorizzata dal Ministero degli Interni Spagnolo, debba ricevere “una doverosa risposta”. In aggiunta a tutto questo, anche il comunicato stampa ha trovato ostacoli. Infatti, nonostante parecchi organi di stampa siano stati prontamente informati, solo l’AISE e Leggo Tenerife hanno pubblicato immediatamente quanto da me segnalato.

Io continuerò, ma ho bisogno del vostro appoggio.

Ad Aprile sarò a Tenerife per incontrare i vecchi e nuovi amici/soci e per discutere delle problematiche dei pensionati e dei nostri connazionali in generale.

Voglio ancora soffermarmi su alcuni aspetti dell’Associazione APICE. La nostra Associazione non ha scopo di lucro e di conseguenza non richiediamo compensi nel fornire informazioni e supporto per svolgere pratiche amministrative e non.

Ancora una volta invito tutti ad affidarsi ad agenzie ufficialmente riconosciute e non al primo “furbetto” che si inventa una professione che oggi rende. Certo il nostro aiuto sicuramente non avrà costi sostenuti (come generalmente accade) e da noi troverete anche un amico.

Giuseppe Bucceri

Presidente APICE

[email protected]

Recapiti : Cell. +34 682678485 – Tel. Fisso +34928397586

NdR: se consideriamo che Giuseppe Bucceri è stato Premiato dal Com.It.es. di Madrid proprio per la sua attività in favore dei connazionali che arrivano in Spagna, ed è proprio con il Presidente del Com.it.Es che sta avendo un diverbio in difesa di altri cittadini Italiani… ci viene da chiedere: ma allora il Presidente Bucceri non ha legami con nessuno?!! Questa è la forza di chi è libero.