I capelli sono esposti tutto il giorno a fattori esterni, in particolare durante l’epoca estiva, quando il sole, il cloro delle piscine, il sale del mare e il vento li rovinano visibilmente.

Anche l’inverno però ha i suoi effetti negativi sui capelli, in quanto sono aggrediti da freddo, umidità, contrasti di temperatura e (non è il nostro caso a Tenerife!) anche dai riscaldamenti che seccano tanto i capelli.

Se non prestiamo sufficiente attenzione a curare e nutrire i capelli durante i mesi estivi, certamente ci troveremo in autunno con una chioma secca, rovinata e poco brillante… perciò per assicurarci un capello ben nutrito e sano occorre adottare un po’ di attenzione e utilizzare prodotti adeguati come shampoo delicati, maschere nutrienti, ma questo non è sufficiente, in quanto occorre assicurarsi che i capelli ricevano anche tutti i nutrimenti necessari attraverso l’alimentazione.

Vediamo più in concreto di cosa hanno bisogno per essere nutriti:

Vitamina A, essenziale per la produzione di cheratina, una proteina essenziale per un capello sano e brillante.

Vitamine del gruppo B, come la Biotina, che aiuta a fermare la caduta, stimola la ricrescita e rinforza i capelli.


Vitamina C, forte antiossidante che protegge contro i radicali liberi e previene le doppie punte.

Vitamina E, che favorisce la circolazione e crea nuovi tessuti.

Oltre alle vitamine il capello ha bisogno anche di minerali come, ferro (importantissimo per prevenire la caduta), magnesio, zolfo e molto importante il silicio (minerale chiave per la ricrescita di capelli, unghie e per fortificare denti e articolazioni!)

Per quanto riguarda il dosaggio di ogni vitamina e minerale è bene rivolgersi a naturopati o esperti del settore, ma certamente occorre iniziare aggiungendo alla dieta gli alimenti necessari, vediamo quali sono:

Spinaci o verdura a foglia verde in generale, in quanto sono ricche di vitamina C, acido folico e minerali, soprattutto ferro: la sua carenza è associata frequentemente alla caduta dei capelli.

Legumi quali lenticchie, ceci, fagioli, piselli… apportano proteine, ferro, zinco e biotina, in grado di fortificare il follicolo capillare, evitando che si spezzi e aiutano a riparare il capello debilitato.

Acidi grassi omega 3: contribuiscono a nutrire e lubrificare i follicoli capillari, in modo da aumentare l’elasticità e brillantezza ai capelli, stimolando la crescita ed evitando il problema del cuoio capelluto secco che produce pizzicore e desquamazione. Questi acidi grassi si possono trovare nel pesce azzurro come tonno, sardine, sgombro, oppure si può assumere un’extra attraverso un buon supplemento certificato.

Uova: hanno un alto contenuto in vitamina B12 e biotina, che aiutano ad evitare la caduta dei capelli e ad ottenere maggiore brillantezza. In particolare il rosso dell’uovo è ricco di grassi naturali che aiutano ad ottenere una chioma forte e con un aspetto sano.

Agrumi, limoni, arance, kiwi, ma anche fragole  e peperoni, sono vegetali con un’elevata concentrazione di vitamina C, necessaria per la produzione di collageno, per stimolare la crescita ed evitare le doppie punte e i capelli secchi.

Frutta secca e semi: le mandorle, i semi di zucca, le noci… per la loro ricchezza in minerali come lo zinco, il zolfo e il magnesio, contribuiscono a rendere più forte i capelli deboli e a prevenire la secchezza del cuoio capelluto e la forfora, inoltre favoriscono la sintesi di collageno e cheratina.

Per terminare, ovviamente non dobbiamo dimenticarci dell’acqua, perché i capelli s’idratano da dentro, come una pianta, attraverso le radici!

Se la tua chioma è spenta e secca è molto probabile che non stai bevendo acqua a sufficienza… non dimentichiamoci che l’acqua è sempre fondamentale per tutte le funzioni del  nostro corpo!!!

D.ssa Laura Nardi