Fatturare senza IGIC

La Legge 7/2017 (Ley de Presupuestos Generales de la Comunidad Autónoma de Canarias), in vigore dall’1 gennaio 2018 prevede un regime speciale per i piccoli imprenditori e liberi professionisti (REPEP) il cui fatturato durante l’anno precedente, considerando l’insieme di tutte le attività commerciali o professionali svolte,  non superi i 30.000 euro.

Il suddetto regime concede a questi contribuenti di non applicare l’IGIC sulle fatture emesse (la fattura deve obbligatoriamente contenere la dicitura “exención franquicia fiscal”) e conseguentemente li esonera dal corrispondente versamento trimestrale dell’imposta.

Potranno usufruire dell’esenzione in questione non solo coloro che decidano di iscriversi al RETA (Regimén Especial Trabajadores Autonomos) a partire da gennaio 2018, ma anche i lavoratori che già ne fanno parte; in quest’ultimo caso la data ultima per presentare al Fisco la corrispondente comunicazione circa la volontà di usufruire o rinunciare a tale beneficio era lo scorso 2 aprile.

L’inclusione o la rinuncia avrà effetto per  un periodo minimo di tre anni senza possibilità di tornare sui propri passi. Quindi è necessario valutare attentamente, possibilmente con l’aiuto di un professionista del settore, l’opportunità o meno di  avvalersi di questa opzione.

Se da una parte infatti, come detto, non sarà più necessario presentare le liquidazioni trimestrali di IGIC, dall’altra parte non sarà più possibile dedurre la percentuale IGIC sulle fatture pagate (si pensi alle spese ordinarie ed agli investimenti per implementare l’attività); si dovrà rinunciare al regime del “criterio de caja”, mentre alle gestione dei registri obbligatori previsti a seconda del tipo di attività si aggiungerà la presentazione di dichiarazioni informative sul volume del fatturato (il limite di 30.000 euro annui deve essere rispettato per tutto il succitato triennio).

Avv. Elena Oldani


Fonti

Ley 7/2017

www.agenciatributaria.es