Ritorna GastroCanaria 2018

Dopo il clamoroso successo di partecipazione degli espositori, di presenza del pubblico, di copertura mediatica e di critica positiva sulla stampa specializzata, ottenuto nelle prime quattro edizioni della Fiera Gastronomica delle Canarie – GastroCanarie, Santa Cruz de Tenerife diventerà per il quinto anno consecutivo un punto di riferimento assoluto, un punto di incontro obbligato per i professionisti, ma soprattutto una piattaforma per la diffusione di tutto ciò che riguarda, direttamente o indirettamente, la gastronomia nell’area del nostro arcipelago. Senza dubbio, Santa Cruz de Tenerife tornerà ad essere la capitale gastronomica delle Isole Canarie.

La prossima 5° Fiera Gastronomica delle Canarie – GastroCanarias 2018, che si terrà il 22, 23 e 24 maggio prossimi presso il Centro Congressi e Fiera Internazionale di Tenerife, continua a crescere proprio grazie al grande successo delle edizioni precedenti, con l’aggiunta di nuovi stand, il consolidamento della “Training Room” e l’allestimento di nuove e moderne sale polivalenti.

Su una superficie totale di circa 12.000 mq quest’anno avrà un totale di 200 stands esclusivi, la suddetta Sala di Formazione e aree con nuove sale polivalenti (con diverse capacità di posti a sedere) per laboratori di cucina, master class, dimostrazioni di chef, presentazione e degustazione di prodotti, degustazioni guidate e altre attività parallele e complementari.

La GastroCanarias 2018, nasce con gli stessi principi e obiettivi: diventare un evento speciale e specializzato, un evento fieristico che sia un punto di riferimento essenziale nel settore e il più grande punto d’incontro per tutti gli operatori del settore, così come per tutti gli amanti della Gastronomia “delle” e “nelle” Isole Canarie: si prevede che, come lo scorso anno, sarà visitata da circa 15.000 professionisti del settore (ristoratori, cuochi, camerieri, sommelier, studenti dei centri di formazione in cucina, alberghi e ristoranti delle Isole Canarie, proprietari di negozi di gastronomia, mercati gourmet, media, ecc).

Redazione