Smascherato a Tenerife un gruppo organizzato che vendeva biglietti aerei acquistati con carte di credito clonate.

Gli agenti di Polizia Nazionale, assegnati al Commissario Provinciale di Santa Cruz, hanno proceduto allo smantellamento di un gruppo criminale e all’arresto di un uomo e una donna di origine russa, di età compresa tra i 26 e i 39 anni, per la presunta accusa di frode e  per la vendita di biglietti aerei acquistati con carte clonate.
Secondo una nota del CNP, le indagini sono state avviate dopo che una compagnia aerea aveva denunciato che dei cittadini russi stavano comprando dei biglietti aerei senza una data precisa, e che i legittimi proprietari delle carte di credito utilizzate per tali acquisti avevano avvisato le banche dell’azione fraudolenta.
Le indagini della polizia hanno quindi portato alla localizzazione e all’arresto di due cittadini russi. La coppia, oltre ad insegnare tennis nel sud di Tenerife a persone della stessa nazionalità, si rendeva disponibile per l’acquisto di biglietti aerei ad un prezzo inferiore a quello di mercato, in quella che si è rivelata un’autentica truffa ai danni dei malcapitati.
Al momento dell’arresto e dello smantellamento del gruppo criminale russo, sono state recuperate banconote per un valore di circa 2.200 euro e 14.000 rubli, tre telefoni cellulari di fascia alta, un grosso coltello e biglietti aerei già pronti per l’uso.