Perché i turisti vogliono venire in affitto alle Canarie?

L’argomento del giorno è la casa vacanza, per molti fenomeno dai gravi impatti socio economici, per alcuni un nuovo modo di investire nel turismo.

Ma perché questo fenomeno ha preso così piede ultimamente nelle isole?

L’aspetto più evidente è quello dei prezzi, sull’Arcipelago molto più convenienti rispetto alle altre comunità autonome spagnole, e praticamente i più competitivi al di là della stagione.

Ad effettuare un’accurata analisi dei prezzi in alta e bassa stagione degli affitti in appartamento, ci ha pensato Holidu, il portale di appartamenti e affitti turistici.

Prendendo in considerazione i dati di centinaia di destinazioni in tutta la Spagna e altri paesi europei e mettendoli a confronto circa il costo medio di un affitto in agosto e a metà settembre, Holidu ha scoperto che le Canarie si situano tra le comunità più interessanti e attrattive.

Relativamente ai prezzi medi per provincia, Las Palmas è risultata più costosa di Santa Cruz de Tenerife, con cifre comprese tra i 117 euro in alta stagione e 115 euro in bassa stagione; Santa Cruz invece oscilla tra i 94 e gli 88 euro, evidenziando quindi una diminuzione tra alta e bassa stagione del 6,34% .


Las Palmas e Santa Cruz rappresentano, secondo Holidu, i due estremi del fenomeno affitto casa per le vacanze, laddove la prima mantiene prezzi elevati anche nella sua provincia, come Maspalomas, dove si può arrivare a 135 euro a notte in alta stagione e a 131 in bassa stagione.

A Santa Cruz invece la tendenza al ribasso si riflette anche nelle località limitrofe, ovvero 74 euro per alta stagione e 72 per la bassa.

Lo studio dei prezzi delle case vacanza delle Canarie è particolarmente interessante se confrontato con quelli delle Baleari, una delle comunità spagnole più richieste dai turisti e nota per prezzi stellari, rispetto a quelli praticati nell’Arcipelago.

Tra tutte le isole delle Canarie, la più cara in assoluto è risultata Lanzarote, dove passare la notte in alta stagione costa in media 141 euro a notte e in bassa 121 euro, cifre che possono sembrare esagerate ma che sono nulla rispetto a quelle delle Baleari, dove l’isola più economica Maiorca, pratica 262 euro a notte in alta stagione e 204 in bassa stagione.

State pensando a Ibiza?

Auguri: una vacanza media in alta stagione presuppone 560 euro a notte.

Il Presidente delle Isole Canarie Fernando Clavijo avrebbe difeso il modello adottato da ciascuna isola destinato a regolamentare l’attività degli affitti delle case vacanza poiché le esigenze di ciascun territorio, ha specificato, differiscono tra loro.

Amato o odiato, il nuovo business, qui alle Canarie, promette bene.

Carlo Zappata

(NdR certe cifre ci sembrano un po’ esagerate…)