FESTA ITALIANA A S.BARTOLOME’ DE TIRAJANA- GRAN CANARIA

Con la presenza del Commissario della Polizia Nazionale di Maspalomas Eduardo Manuel Caudet Garcia (secondo da destra)

72° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

FESTA ITALIANA A S.BARTOLOME’ DE TIRAJANA- GRAN CANARIA (SPAGNA)

( a cura ufficio Stampa A.P.I.C.E. – Dir. Dr. Stefano DOTTORI)

Un giorno di fine primavera, una domenica, il 17 giugno 2018, in un’isola, Gran Canaria, lontano dall’Europa e vicino al continente africano, in un paese dell’isola, San Bartolomè de Tirajana, in una piazza, quella dove è posto il Centro Culturale, ha avuto luogo un evento straordinario: gli italiani residenti, venuti in buona parte un po’ da tutta l’isola, si sono riuniti per questa circostanza per ricordare la loro Madre Patria e per offrire, con lealtà e onore, la mano dell’amicizia agli spagnoli dell’isola in modo da procedere, uno accanto all’altro, nel cammino della vita, verso obiettivi lusinghieri di benessere reciproco.

È stata una commemorazione dalle grandi e forti emozioni, organizzata per celebrare il settantaduesimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana.

Quando, all’inizio della cerimonia è stato suonato e cantato (da Lady Ross) l’inno di Mameli, si è avvertito nell’aria e nelle espressioni dei presenti (centinaia di presenti) l’emozione che scaturiva dall’amore che, comunque, lega tutti gli italiani alla Terra della loro origine.


Successivamente, quando è giunto il momento dei discorsi, l’ottimo Vito VALENTE, ha sapientemente scandito il ritmo della prosecuzione della manifestazione iniziando a dare la parola al nostro Console Onorario in Las Palmas, Don José Carlos de Blasio che, dopo aver salutato gli italiani presenti, ha ribadito i nostri valori legati all’Italia e concludendo nell’offrire la nostra sincera amicizia e collaborazione al popolo spagnolo dell’isola.

È stata poi la volta dell’Alcalde dell’Ayuntamiento de San Bartolomé de Tirajana, Don Marco Aurelio Perez Sanchez, che, anche lui, dopo i consueti ringraziamenti al console ed ai presenti, ha auspicato una unione tra italiani e spagnoli sempre più salda fino a confondersi in un’unica essenza proiettata al successo ed al benessere generale.

Ha poi parlato il Vicesindaco, señora Elena Alamo Vera, che ha ringraziato ed ha augurato, anche lei, un futuro successo a questa iniziativa, offrendo la massima collaborazione per favorire il raggiungimento dello scopo che l’associazione A.P.I.C.E. si è prefissata.

E’ stata fondamentale anche la presenza del Commissario Capo  della Polizia Nazionale di Maspalomas, Don Eduardo Manuel Caudet Garcia.

Quindi, è intervenuto el Concejal de Turismo, Don Ramon Suarez Ojeda che ha ringraziato per l’invito a partecipare e offrendo, anche lui, la sua disponibilità e collaborazione per gli scopi già accennati.

Finalmente, in conclusione, ha preso la parola il nostro Presidente dell’A.P.I.C.E., Giuseppe Bucceri, anche lui emozionato sia per l’importanza dei motivi che hanno portato alla realizzazione dell’evento, sia per il buon successo che questa festa sembrava aver avuto.

In questa circostanza, il Presidente dell’A.P.I.C.E. ha donato una targa ricordo all’Alcalde ed una cornice contenente una dedica nella quale si affermavano i principi ispiratori di lealtà, amicizia sincera e volontà di collaborazione con il popolo dell’isola che ci ha così generosamente accolto e che rappresentavano l’anima di questa cerimonia. Tale dedica è stata letta e tradotta in spagnolo.

Questa è stata anche l’occasione nella quale è stato istituito il PREMIO A.P.I.C.E., un riconoscimento che, ogni anno, verrà consegnato all’imprenditore/azienda/persona che si è distinto/a nella propria attività e che anche è stato vicino/a ed ha collaborato negli interessi dell’associazione A.P.I.C.E..

In particolare, quest’anno (2017-2018) sono stati premiati:

  • Signor Sergio CALANDRA – imprenditore nel settore immobiliare;
  • Signor Gabriele GIACOMANTONIO – imprenditore nel settore ristorazione.

Per la prima volta nell’isola Gran Canaria, dove si contano 3.050 connazionali (darti forniti dal Consolato Italiano) si è potuto organizzare questo evento che, per la gente presente, l’atmosfera di cordialità, il sentimento sincero di amicizia, aveva qualcosa di magico.

Tutto questo grazie all’apporto insostituibile del nostro Console Onorario, Don José Carlos de Blasio ed all’associazione A.P.I.C.E., nella persona del Presidente, Giuseppe Bucceri, che ha lavorato in modo encomiabile per la riuscita di questa festa.

Un grazie va anche al Patrocinio del Comune di San Bartolomé de Tirajana che ha messo a disposizione le strutture (gazebi, tavoli, sedie, elettricità, operai, mezzi di trasporto materiale, polizia per la sicurezza, ecc.) idonee e necessarie per il successo dell’evento.

Alla festa hanno anche partecipato alcuni imprenditori che hanno offerto  e venduto i loro prodotti che sono risultati apprezzati e graditi dai visitatori.

Un ringraziamento anche al periodico on line LEGGO GRAN CANARIA e al periodico LEGGO TENERIFE che hanno pubblicato l’evento.

Un ringraziamento, infine, all’Ufficio Stampa dell’Ayuntamiento de San Bartolomé de Tirajana,  che ha divulgato la notizia

Ed ora la conclusione più ovvia che sia di augurio per un felice e fattivo futuro:

ARRIVEDERCI AL 2 GIUGNO 2019.

Firmato

  Stefano DOTTORI