El Hierro, si investe in migliorie della rete stradale

Il Gobierno delle Canarie e il Cabildo di El Hierro hanno organizzato un incontro bilaterale di lavoro per analizzare i progetti relativi a migliorie della rete stradale, in corso e futuri, e nei quali entrambi gli enti sono e saranno coinvolti.

In particolare durante le sessioni sono state affrontate importanti questioni riguardo lo sviluppo socio economico dell’isola e gli investimenti strategici che verranno promossi; tra le maggiori opere di migliorie della rete stradale risultano prioritarie la costruzione del falso tunnel di Bascos, con 5,5 milioni di euro iscritti a bilancio, l’avanzamento dei lavori della HI-3 negli accessi all’aeroporto e nell’attraversamento del Tamaduste, con 4 milioni di euro, e l’accesso al porto di La Estaca, con la HI-2 e per 8 milioni di euro.

Incluso inoltre nelle migliorie sarà la chiusura dell’anello insulare, un’opera importante per la quale il presidente dell’Esecutivo Regionale, Fernando Clavijo, ha informato che saranno investiti 38 milioni di euro, 12 milioni dei quali saranno utilizzati per la costruzione della galleria di Lomo Negro.

Ulteriori 1,4 milioni di euro saranno destinati per migliorie all’interno della galleria di Los Rosquillos, al fine della HI-5 e all’inizio della HI-50, in particolare per prevenire il franamento del terreno.

Clavijo ha precisato che, riguardo ai lavori di Bascos, il progetto è già stato redatto, mancherebbe la supervisione dei tecnici del Ministero dei Lavori Pubblici e dei Trasporti delle Canarie; l’obiettivo sarebbe quello di completare nel più breve tempo possibile i lavori e studiare la possibilità di aggiungere un km di strada per unire il tratto finale della galleria alla spiaggia di La Madera.

Redazione


(NdR andate a visitare El Hierro, magari scoprirete che è il posto che avete sempre sognato. Ed è un’isola in crescita, ottima per chi cerca attività futuribili…)