Una Romeria, la “Bajada de las Hayas” non conosciuta da tutti

Negli ultimi anni, la “Bajada de las Hayas” (discesa dei faggi) è diventata la manifestazione principale durante le feste di La Guancha, che si tiene ogni anno in agosto in onore della sua Santa Patrona, Nostra Signora della Speranza, il secondo sabato del mese.

Questo evento popolare ha la sua origine in una sorta di pellegrinaggio che i residenti proprietari di animali da soma fanno verso le montagne del comune.

Si inizia con la ricerca di rami di faggio con i quali decorano la piazza principale e le vie del percorso della processione.

Questa singolare romeria passa per quasi tutte le vie della cittadina tra la gioia dei residenti, che si aggiungono alla processione fino a raggiungere la Plaza de la Iglesia per procedere a collocare il tradizionale e colorato “Enrame” (composizione di rami).

Il percorso de La Bajada de las Hayas inizia attraverso un tratto nella zona montuosa, lungo un sentiero noto come Hoya de Giles, che conduce a La Cruz del Brezo.

Da questo punto, i partecipanti iniziano la camminata dalla frazione più alta del comune, El Farrobo, per entrare gradualmente nelle vie del centro città, fino a raggiungere la piazza della Chiesa del Dulce Nombre de Jesús.


Alla fine della giornata, uno dei momenti più emozionanti della festa sarà vissuto, come ogni anno, con la statua della Vergine della Speranza portata a braccia fino alla porta principale della chiesa parrocchiale di Dulce Nombre de Jesús, attraverso la via Pedro González Yánez.

Alle porte del tempio, la Santa Patrona di tutti i guancheros, come è tradizione, riceverà le offerte della terra da parte di tutti i gruppi partecipanti ma anche molto cibo che sarà poi distribuito alle famiglie più bisognose.

La serata si concluderà con una grande serata di festa e di preghiere al suono di accordi orchestrali.

Anna Leschiutta