Viaggi sovvenzionati per i residenti canari

Finalmente, il Governo ha autorizzato un sussidio del 75% – che fino ad ora era del 50% – per i residenti delle Isole Baleari, Isole Canarie, Ceuta e Melilla a copertura dei collegamenti aerei e marittimi  con la penisola.

Questo sconto verrà applicato solo ai biglietti emessi a partire dal 16 luglio 2018, ovvero senza l’effetto retroattivo inizialmente ipotizzato.

L’Asociación de Agencias de Viajes non solo prevede un generale incremento nell’acquisto di biglietti (circa un 25%), ma ipotizza anche una situazione simile a quella verificatasi quando fu autorizzato il sussidio per i viaggi tra le isole, ossia un incremento dell’offerta (in numero di collegamenti ed orari), soprattutto da parte delle compagnie aeree.

Effettivamente le principali compagnie aeree che operano sulle rotte tra la Penisola e le Canarie (IberiaExpress, Vueling, Binter, Ryanair ecc.) che si sono riunite con il presidente del governo locale, Clavijo, per chiarire come prevedono di affrontare questa nuova situazione, stanno valutando l’aumento del numero di posti offerti, soprattutto dopo la stagione estiva.

Nonostante l’euforia che ha accolto questo nuovo sconto per residenti, il Governo delle Canarie ha avvertito che questa misura potrebbe anche causare effetti negativi.

Le amministrazioni delle isole, infatti, sospettano che le compagnie, per compensare l’incremento del sussidio, possano applicare un generale aumento dei prezzi (giustificandolo come incremento del costo del carburante o altre variabili) che renderebbe le Canarie una destinazione meno attraente per coloro che non godono dello sconto in questione.


Al lato pratico, come si ottiene lo sconto? Generalmente è necessario esibire documentazione valida per dimostrare la residenza in territori non peninsulari: si tratta generalmente del certificato di residenza o di apposito certificato di viaggio rilasciato dai singoli comuni di appartenenza.

Attualmente però, la maggior parte delle compagnie non richiede più l’esibizione fisica di questa documentazione: infatti, al momento della prenotazione on line del biglietto, introducendo il numero del proprio documento di identificazione (DNI, NIE ecc.) sarà direttamente la compagnia ad effettuare un controllo automatico ed immediato.

Avv. Elena Oldani