Rock climbing

Il rock climbing o arrampicata, a Tenerife è uno sport diventato sempre più popolare nel corso degli anni, con molti grandi alpinisti che, rendendosi conto del clima che garantisce sole tutto l’anno, hanno scelto proprio quest’isola per i loro allenamenti, soprattutto nei mesi invernali, quando il resto d’Europa è intriso di pioggia, qui gli scalatori possono godere del sole sulle rocce.

Tenerife ha riqualificato con eccellenza, negli ultimi due anni, tutti i percorsi di bouldering, sostituendo e controllando tutti gli attacchi predisposti sulle rocce/palestre, per rendere i percorsi sicuri e l’accesso alle torri di falesia molto più facile e soprattutto sicuro.

Ora ci sono più di 900 vie preparate sull’isola, che si sviluppano su 20 singoli dirupi. Le più spettacolari di queste sono le Canadas del Capricho, alla base del monte Teide. Spirali spettacolari di roccia vulcanica, più di 80 metri di altezza che si protendono verso il cielo azzurro, rendendo il luogo ideale per gli allenamenti.

La seconda zona migliore è la superba Gola di Arico, immersa nella vegetazione delle montagne, è la più grande area di arrampicata di tutta l’isola, e sede delle vie più difficili e professionali. Arico è situata sul letto di un barranco, circondata da boschi di pino ed enormi massi. La gola inferiore, con le sue enormi pareti strapiombanti fino a 30 metri di altezza, è sede di alcune delle vie più difficili di tutta la Spagna.

L’arrampicata sull’isola è adatta a tutti i tipi di scalatori. Le pareti più facili di Arico superiore e Tejina sono ben entro le capacità dei principianti, o per chi voglia almeno una volta assaggiare questo sport. Le pareti inferiori di Arico sono riservate agli scalatori più esperti. E se l’arrampicata sportiva non è la vostra quotidianità, ci sono un sacco di percorsi avventurosi nelle montagne del nord. Intorno a Taganana e Roque Ambro ci sono i posti migliori. Le enormi scogliere di Los Gigantes nel sud sono un’altra buona posizione per i più avventurosi. Si levano in piedi circa 600 metri sul mare, ma dovrebbero essere percorsi solo da alpinisti molto esperti.

Il bouldering è veramente decollato in tutto il mondo nel corso degli ultimi anni, e Tenerife non è avara di palestre naturali. Le gole e i barrancos profondi offrono infinite opportunità. E ci sono almeno otto punti veramente buoni in cui questo sport può essere praticato. Centinaia di scalatori arrivano sull’isola solo per un “masso”, lasciando tutti i loro attrezzi a casa, basta avere le scarpe e la borsa del gesso, e magari un cuscino di protezione, permettendoci di viaggiare leggeri, senza troppa attrezzatura!


Arrampicatori locali aprono spesso nuove aree organizzando gare. L’unico problema per il turista che vuole arrampicare sull’isola è la mancanza di guide turistiche. Un nuovo libro sta per essere pubblicato, aprendo ulteriori opportunità di far crescere questo sport in avanti nel futuro. E se tutto questo non vi basta, c’è anche una parete artificiale a La Laguna in caso di pioggia.