Trekking Montagna del CHINYERO mt 1410

Foto di RODOLFO RODOLFI

Buon giorno amici del trekking soft.

Allora, siamo in forma? Va beh anche se non lo siamo ci adeguiamo a questo nuovo giretto facile e senza dislivelli importanti, che ci rimetterà in pista.

Questo percorso è il naturale proseguimento dell’ultimo trekking fatto alla Montagna Negra già pubblicato nell’ultimo numero di Agosto di Leggo Tenerife.

Ok andiamo a fare la circolare del CHINYERO.

Chinyero, vulcano importante nato nell’ultima eruzione del 1909.

Caratterizzato da detriti e lava nera dagli effetti straordinari.


Pronti con scarponcini, bastoncini (non mi scorderò mai di nominarli, li trovo un ottimo ausilio per il ns. equilibrio, alla nostra bella età è facile farsi maluccio e più difficile guarire), acqua, cibarie etc. e tanta tanta calma, che tanto non ci corre dietro nessuno.

Foto di RODOLFO RODOLFI

In auto prendiamo la TF-38 strada che passa da Guia de Isora, Chio, e sale al Teide, non potete sbagliare, seguite sino alla vista del cartello giallo Montagna Chinyero mt. 1410.

Alla sinistra del cartello uno sterrato chiuso da una stanga è l’inizio del percorso.

Proseguiamo per circa 700 mt. sino ad una  biforcazione, dove imbocchiamo il sentiero a sinistra visto che abbiamo deciso di fare il giro in senso orario.

Il sentiero è comodo e segnato da linee gialle e bianche, all’inizio si attraversa un bosco molto bello che sbuca su una colata di lava nera, che attraverseremo sempre seguendo il percorso, poi altri boschi con tronchi anneriti da recenti incendi, il Chinyero sullo sfondo, ma che non scaleremo limitandoci ad aggirarlo.

Sebbene non vi sia alcun segno che lo indichi, l’ascesa ai vulcani sarebbe vietata, poiché siamo in una Riserva Naturale Speciale.

Proseguiamo seguendo sempre il sentiero mantenendo la destra, dopo aver percorso un tratto in una specie di avvallamento in prossimità di un altro bivio teniamo ancora la destra ed attraversiamo una bellissima colata lavica più grande della precedente, alla fine della quale ci ritroveremo ad incrociare una strada che terremo sempre sulla destra arrivando al primo bivio e chiudendo il cerchio.

Dopo aver percorso circa 7 km in circa 3 orette con calma, soddisfatti dopo aver fatto il pieno di una meravigliosa e particolarissima natura siamo alla meta,

Troppo bello, scendiamo al mare dove si fa in tempo a fare un bagnetto rinfrescante in preparazione della solita riacquisizione di calorie, uno dei lati migliori del trekking. 

Hasta pronto.

Rodolfo Rodolfi

Il link per seguire il percorso

https://it.wikiloc.com/wikiloc/spatialArtifacts.do?event=setCurrentSpatialArtifact&id=9853149