Le 3 regole d’oro per un “naufragio” sicuro e confortevole

Le liste scritte per ogni evenienza sono un must per ogni (o quasi) donna! Si fa la lista per cosa mettere in valigia per il week end, la lista per i trucchi di una serata in disco, la lista per una festa. Per una vacanza al mare, quello che non ci si deve assolutamente dimenticare, indispensabile come il cacio sui maccheroni, è il pareo! Questo pezzetto di stoffa triangolare o quadrato ha delle doti inimmaginabili: potrà essere il giusto riparo dal sole nelle ore calienti, un ottimo appoggia-sedere sulla sabbia in mancanza di sdraio, un perfetto copricapo per evitare i colpi di calore, potrebbe essere un’ottima “bandiera” se naufraghi su di un’isola deserta, ma anche un fagotto per la raccolta di oggetti, se ti rubano la borsa in spiaggia, e cosa molto importante, pesa qualche grammo in valigia, oppure costa pochi euro a comprarlo. Incrociato sul davanti, appoggiato mollemente sui fianchi, passato su di una sola spalla, ottimo per un aperitivo imprevisto al bar della spiaggia, soprattutto per mascherare la/e pieghette addominali dovute appunto a qualche bibita in più! Si deve però imparare a fare i nodi, gli incroci e le trecce, per avere sempre un look diverso. Quindi mi raccomando, bando alle ciance, il pareo non deve mai mancare in nessun caso di “vacanza al sole”.