In vigore nuovo decreto sulla sicurezza delle zone balneari delle Canarie

Recentemente approvato dal Gobierno delle Isole Canarie, il nuovo decreto sulla sicurezza delle spiagge e delle zone balneari è già entrato in vigore ed è apparso nei giorni scorsi sul Boletín Oficial de la Comunidad Autonoma.

La norma prevede un periodo compreso tra 1 e 4 anni durante i quali i consigli comunali, che sono le amministrazioni competenti in materia, possano adottare le misure obbligatorie; nello specifico il decreto prevede 1 anno nel quale i vari concistori redigano i piani di sicurezza e di salvataggio obbligatori per tutte le spiagge e le zone balneari, secondo i criteri stabiliti dallo stesso decreto e caratterizzati da un grado di protezione medio o alto in funzione del livello di pericolosità.

Il decreto classifica infatti le spiagge come libere, pericolose o vietate; su quelle pericolose o libere verra determinato un grado di protezione per ogni stagione di afflusso che, a sua volta, potrà essere basso, moderato o alto.

Questo grado di protezione sarà derivante dalla combinazione del criterio di afflusso di persone con quello del rischio intrinseco della spiaggia secondo i parametri stabiliti dal decreto.

Il testo del decreto stabilisce inoltre la creazione del Catálogo General de Playas y strass Zonas de Baño Marítimas de Canarias quale strumento al servizio delle diverse amministrazioni pubbliche e dei cittadini in generale.

Il documento permetterà infatti di conoscere i diversi tipi di spiagge e zone balneari in base alla loro classificazione, alle loro caratteristiche fisiche, ai gradi di protezione per stagione e agli estremi relativi alla sicurezza che sono rilevanti per in intervento efficace coordinato in caso di emergenza.


Le misure del decreto si accompagnano ai finanziamenti del Fondo Canario de Financiación Municipal, che quest’anno si è consolidato di 30 milioni di euro per competenze di interesse generale per il Gobierno, tra le quali quelle relative alla sicurezza delle zone balneari.

Al fine di fornire supporto tecnico alle varie esigenze in merito, la Direzione Generale per la Sicurezza e le Emergenze ha lanciato una piattaforma, www.infoplayascanarias.es, dove risultano già registrati 56 dei 77 comuni costieri delle Canarie.