Asso, tutti i nomi

ASSO DI BASTONI: In francese si chiama: As de Bâtons, Ace of Wands in inglese, As de Bastos in spagnolo, è rappresentato nei Tarocchi come un ramo tagliato e privo di fronde, impugnato da una mano che esce da una nuvola. Nei mazzi di carte italiane della cultura veneta l’Asso porta un cartiglio che dice: Se ti perdi tuo danno (nelle Trevigiane) o Molte volte le giuocate van finire a bastonate (nelle carte Triestine) o Vincerai (nelle Bergamasche). Il significato cartomantico di questo Arcano è freudianamente connesso all’aspetto maschile: l’energia, la fertilità, un’eredità, fortuna, guadagno, la nascita di un figlio; anche una lettera, un ordine. Se appare al contrario significa: fallimento, esistenza vuota. Corrisponde al periodo compreso tra il 21 ed il 27 di marzo. In diversi giochi si chiama spagnolescamente: Basto. In Romagna è chiamato: El Cudòn (la codona) e, nell’omonimo gioco, funge da Omo Nero. Nel conflitto spagnolo si fregiò dell’Asso di Bastoni il 23° gruppo da caccia italiano che, quando in seguito venne unito al gruppo 53°, prese quello di Spade.

ASSO DI COPPE:  Nei mazzi di carte italiane della cultura veneta l’Asso ha un cartiglio che dice: Per un punto Martin perse la capa, con una p sola (Trevigiane) o Una coppa di buon vin fa coraggio fa morbin (Triestine). Il  significato di questo Arcano Minore, rappresentato come un grande calice, a volte un ostensorio che reca inciso fra vari simboli anche un’aquila, è carico di positività: rinvia alla famiglia, all’abbondanza, alla fertilità, alla gioia, all’amore. Se appare rovescio significa invece amore inappagato, cuore falso, sterilità. Il periodo al quale è legato è quello compreso fra il  21 ed il  27 di maggio.

ASSO DI DENARI: Nei mazzi di carte italiane della cultura veneta l’Asso porta un cartiglio che dice: Non val

saper a chi ha fortuna contro (Trevigiane) oppure: Son gli amici molto rari se non si ha danari  (Triestine). Nei

Tarocchi è un Arcano Minore strettamente legato al Seme rappresentato: il denaro, il benessere, la ricchezza. Se

appare rovesciato: avidità, denaro sciupato. Corrisponde al periodo compreso fra  il 21  ed  il  27 di aprile.


ASSO DI SPADE: E’ sempre rappresentato verticale con l’impugnatura in basso, tranne nelle carte più strettamente legate alla Spagna: le Napoletane, le Sarde e le Siciliane. Nelle carte venete è accompagnato da 2 galli e porta il cartiglio: non ti fidar di me se il cuor ti manca (Trevigiane), oppure: il gioco della spada a molti non aggrada (Triestine); in Emilia, questa carta è soprannominata l’Angiolino. E’ rappresentato, nei Tarocchi, come una spada impugnata verticalmente da una mano che esce da una nuvola e trafigge una corona inghirlandata da un ramo d’olivo ed uno di palma. Significa: fermezza, forza, vittoria; rovesciato invece: disonore, falsità, inganno. Il periodo corrispondente è quello compreso dal 21 al 27 giugno. Nell’Aviazione italiana l’Asso di Spade figura sullo scudetto del 53° stormo che, costituitosi nel 1936, formò la prima Pattuglia Acrobatica Italiana e, nel 1937, compì la crociera in Sud America.  La sua bandiera è decorata da 2 medaglie  d’Argento al Valor Militare.