L’isola di La Palma riesce a migliorare il numero di arrivi turistici di quest’estate

A La Palma si trovano ad affrontare buone aspettative in questa stagione invernale grazie all’aumento dei voli dalla Germania, che compensano la caduta dei collegamenti con i paesi nordici.

Il turismo a La Palma quest’estate appena conclusa non ha subito una battuta d’arresto dalla concorrenza di altri mercati, come il Mediterraneo, che è riemerso, ed è riuscito a mantenere e persino migliorare i dati registrati l’anno scorso, essendo 1,3% sopra 2017, con un’occupazione media del 69% durante questa stagione estiva.

Lo ha confermato il Ministro del Turismo, Alicia Vanoostende, che ha valutato la buona performance registrata quest’estate sia nel mercato europeo, come nella penisola e nelle Isole Canarie.

In questi ultimi due casi, si è registrato un aumento dell’offerta di collegamenti sia per Madrid che per i voli interisola, con la nascita di Air Europa.

Per quanto riguarda la stagione invernale, anche le aspettative del responsabile del turismo sull’isola sono favorevoli, poiché, sebbene due collegamenti con i paesi nordici (Helsinski e Oslo) siano diminuiti per motivi logistici, i voli con la Germania sono aumentati, il che dà un equilibrio favorevole rispetto al 2017.

In particolare, ci saranno complessivamente 20 collegamenti aerei settimanali, quattro in più rispetto all’anno precedente con la Germania, rafforzando così il principale mercato turistico dell’isola Bonita, con quattro voli da Dusseldorff e Berlino, tre da Amburgo, due da Francoforte e Stoccarda e uno da Monaco, Norimberga, Brema, Hannover e Colonia.


A queste cifre, l’assessore ha sottolineato che c’è un aumento del 5% nell’offerta di Iberia Express per il collegamento diretto tra La Palma e Madrid, utilizzando un modello di aerei con maggiore capacità rispetto all’anno precedente.

Per quanto riguarda l’esplorazione del mercato cinese condotta congiuntamente dai comuni di La Palma e Gran Canaria, promuovendo il percorso dello scrittore San Mao, che viveva su due isole, Vanoostende ha riconosciuto che “siamo ancora all’inizio della strada”.

“Abbiamo fatto il primo passo”, ha detto Vanoostende, che ha sottolineato che il percorso del passaggio dell’autore cinese attraverso le isole Canarie è già progettato, dove La Palma ha un posto di rilievo, come era l’isola su cui il suo partner, José María Quero, è morto praticando la pesca subacquea sulla costa di Barlovento e le sue spoglie riposare nel cimitero di Santa Cruz de La Palma.

L’assessore ha riconosciuto che si tratta di un mercato di difficile accesso a causa delle peculiarità della promozione.