Traffico sotto controllo alle Canarie grazie ai droni

La DGT, Direzione Generale del Traffico, ha recentemente fatto una dimostrazione dell’applicazione del nuovo sistema di sorveglianza del traffico costituito da droni in grado di monitorare tutte le strade a maggior percorrenza e quindi di segnalare eventuali problemi in tempo reale.

La dimostrazione, avvenuta nei pressi di Pagador de Moya, a Gran Canaria, ha evidenziato come il nuovo dispositivo includa misure di regolamentazione, gestione e sorveglianza del traffico, con l’obiettivo di rendere la circolazione più sicura e più fluida.

Il progetto di monitoraggio strade con utilizzo di droni è ancora nella sua fase di test, in attesa quindi di conoscere i dati operativi e di funzionalità, ma una volta dimostrata la sua efficacia, sarà aggiunto al resto delle operazioni che sono incluse nel controllo del traffico.

La delegata del Gobierno Elena Máñez ha sottolineato la necessità di avere la consapevolezza che ogni anno sulle strade muoiono molte persone e nelle Canarie in particolare si è rilevato un leggero aumento delle vittime di incidenti stradali.

Il motivo della campagna è quindi di generare una reale consapevolezza del fatto che chiunque si metta al volante abbia una responsabilità nei confronti delle altre vite umane e che comportamenti quali guidare ad alta velocità, violare le normative, condurre l’auto distrattamente utilizzando il cellulare, siano altamente rischiose e pertanto da evitare.

Da quest’anno, oltre agli elicotteri, saranno presenti 5 droni, inclusi nel sistema RPAS (Sistema de Aeronaves Pilotadas por Control Remoto), in base alle condizioni e ai requisiti legalmente stabiliti nel regio decreto 1036/2017 del 15 dicembre, che regola l’uso civile di velivoli pilotati tramite telecomando.


Il dirigente provinciale del Traffico di Las Palmas Eva Canitrot ha invece spiegato che i droni saranno in grado di fornire dati migliori rispetto a quelli forniti dagli elicotteri, circa il traffico delle strade e in particolare delle secondarie, il cui accesso risulta talvolta difficoltoso.

Come riportato dalla Delegazione del Gobierno delle Canarie, il processo di introduzione dei droni avrà diverse fasi, tra le quali la realizzazione di numerosi test, la verifica della necessaria implementazione operativa e del potenziale di sorveglianza aerea.

I droni analizzeranno le immagini catturate dalle telecamere di cui sono dotati, controllando le alternative disponibili in caso di ingorghi da trasmettere alle unità di gestione del traffico.

I test iniziali sono stati effettuati grazie alla Unidad de Medio Aéreos de DGT in collaborazione con il quartier generale del traffico provinciale di Las Palmas e Santa Cruz de Tenerife.

Per questa singola operazione sono previsti 1 pilota da remoto e un operatore di telecamera.

I test sono stati effettuati a Gran Canaria dal 4 al 7 di agosto e a Tenerife dal 9 al 12 di agosto u.s.