Paura di volare? Ci pensa Binter!

La paura di volare, aerophobia, è una delle fobie più comuni al mondo, ed è caratterizzata da sintomi più o meno gravi che vanno dal disagio ad una forma di incontrollabile terrore.

Si dice che per i canari prendere un aereo sia un po’ come prendere la guagua; la particolare configurazione geografica dell’Arcipelago rende infatti molto più familiare il mezzo di trasporto dell’aeroplano e fin da piccoli i residenti vengono abituati a prendere l’aereo per le più disparate necessità, che siano le vacanze, il ricongiungimento ai familiari o il dover raggiungere una città dove effettuare una visita medica.

Eppure anche tra i canari la paura di volare colpisce il 25% della popolazione, considerando che essa può giungere inaspettatamente in qualsiasi momento della vita, anche in coloro che hanno viaggiato spesso.

La paura di volare, in quest’ultimo caso, può avere ripercussioni significative nel caso in cui il soggetto sia abituato a prendere aerei per motivi di lavoro.

Binter, la compagnia aerea con lunga esperienza nella conduzione di corsi di Volar sin miedo (volare senza paura), afferma che con le metodologie applicate il tasso di efficacia sia pari al 90% sul totale delle persone coinvolte.

I corsi per imparare a sconfiggere la paura di volare costano 280 euro, un costo pare molto conveniente rispetto alla media del mercato, e durano due giorni, uno di parte teorica e uno di parte pratica.


Il corso inizia con una preparazione psicologica che riguarda il momento precedente all’imbarco e quello della durata del volo; i corsisti entrano in contatto con il processo emotivo che caratterizza la paura e apprendono le tecniche per affrontarla.

Vengono inoltre fornite ulteriori informazioni tecniche sull’aereo e sul volo in generale, al fine di smascherare molti luoghi comuni che sono spesso alla base delle fobie; sono quindi illustrati vari aspetti relativi all’aeronautica, alle informazioni meteorologiche, all’addestramento dei piloti e dell’equipaggio di cabina, alla prevenzione di situazioni di emergenza e addirittura alla progettazione e realizzazione di un aereo.

Obiettivo principale del team di Binter è aiutare quindi i partecipanti al corso a riconoscere come e quando la paura si manifesta e quali sintomi provoca, e ad apprendere le tecniche per superarla, metodi insegnati sia individualmente che collettivamente.

A conclusione della preparazione vi è poi un vero e proprio volo tra le isole, durante il quale i corsisti, supportati da personale esperto, mettono in pratica ciò che hanno imparato e risolvono eventuali dubbi non emersi durante la parte teorica.

Una volta giunti a destinazione verrà loro offerto un pasto per poi effettuare il volo di ritorno, in modo da verificare i miglioramenti conseguiti.

Grazie a questa iniziativa, Binter ha aiutato molte persone a superare la paura del volo e ad affrontare ogni viaggio aereo con maggiore tranquillità; avvalendosi di un team multidisciplinare composto da psicologi, piloti e personale di bordo, la compagnia aerea è in grado di trasmettere a tutti i partecipanti le conoscenze e le tecniche necessarie per volare senza problemi.

Le testimonianze di coloro che sono riusciti a superare questa fobia sono numerosi e gli aneddoti al riguardo si sprecano, come quello, ad esempio, di una persona che per 40 anni non ha mai lasciato la propria isola a causa della paura di volare.

Dopo aver seguito un corso Binter, egli non solo è tornato a volare, ma ha iniziato a viaggiare frequentemente, guadagnando, come affermano gli istruttori, una libertà impagabile.

Roberto Trombini