L’occupazione sarà il nuovo metodo per accedere agli alloggi?

Ley de Emergencia Habitacional, la nuova proposta di Unidos Podemos

L’occupazione diventerà il nuovo modo per potersi garantire un alloggio?

Questo è quanto auspicato da Unidos Podemos con la proposta di una nuova legge, la Ley de Emergencia Habitacional, supportata dal PSOE e aspramente criticata dal PP, che sostiene l’occupazione come un metodo di accesso alla casa e come obbligo, per i proprietari delle abitazioni, di estendere i contratti di affitto a 10 anni.

Il PP, che sottolinea come la proposta di fatto violi i diritti della proprietà, attraverso la deputata nazionale Ana Zurita accusa il PSOE di tradire i propri elettori con una politica scorretta sulla casa; Pedro Sánchez, che secondo la Zurita ambirebbe a diventare il nuovo presidente del governo della Spagna a ogni costo, aveva promesso a quelli che lo avrebbero sostenuto, che gli alloggi sarebbero stati una priorità cui indirizzare tutti gli sforzi governativi, proteggendo così la funzione sociale dell’abitazione quale diritto inalienabile.

Ma, così facendo, la proposta appoggiata dal PSOE di fatto contiene misure che paralizzeranno il mercato degli affitti con conseguente impatto negativo sull’economia e sulla società spagnola.

Ad esempio, sottolinea la Zurita, la proposta di legge considera grandi possessori di abitazioni coloro che hanno più di 5 case o 800 metri di quadrati di superficie, il che comporterebbe la perdita dei diritti sulle proprietà che non sono abitualmente occupate oltre a obbligare all’aumento del periodo minimo di affitto a 10 anni in determinate circostanze, intervenendo così sui prezzi di noleggio, dando ai consigli comunali il potere di farlo.


La deputata nazionale si chiede quindi come si possa avere la faccia tosta di chiedere affitti a 100 euro e limitare la possibilità di possedere 5 case, quando il leader di partito Pablo Iglesias ha appena comprato una casa a più di mezzo milione di euro.

La Zurita insiste sulla stranezza dell’atteggiamento di Unidos Podemos che intende promuovere questa legge, consentendone l’attuazione per supportare Pedro Sánchez alla presidenza.

Il PP, prosegue la Zurita, è determinato a proteggere gli inquilini che hanno subito aumenti di rendita abusivi, ritenendo la proposta contraria al diritto di proprietà, contravvenendo all’art.47 della Costituzione e mascherando così l’inefficienza al riguardo dei Comuni.

Redazione