Le Canarie sono la quarta comunità della Spagna dove gli studenti risultano i più dotati per elevate capacità intellettive; con 2.122 casi appurati, gli studenti dell’Arcipelago eccellono nei programmi scolastici e fanno parte dei 27.133 soggetti particolarmente dotati di tutta la Spagna, secondo i dati relativi all’anno scolastico 2016-2017 recentemente pubblicati dal Ministero dell’Educazione e della Formazione Professionale.

Dopo l’Andalusia, con 11.500 casi, le Comunità con alunni particolarmente dotati sono Murcia, con 3.698 soggetti, Madrid, con 2.190, e le Canarie, mentre la Catalogna occupa l’undicesimo posto con 417 studenti.

I soggetti esaminati, precisa il Ministero, abbracciano diversi livelli di educazione, da quella materna fino al liceo e alla formazione professionale di grado superiore.

La psicologa Mónica Fernández, esperta di capacità intellettive e coordinatrice del gruppo di indagine del Collegio di Pedagogisti di Catalogna, ha spiegato che i dati non riflettono il fatto che gli studenti andalusi risultino più qualificati di tutti gli altri spagnoli, ma sono l’evidenza che in alcune comunità i programmi per rilevare eventuali studenti più dotati funzionino meglio che in altre.

La AEST, Asociación Española para Superdotados y con Talento, ha riferito lo scorso gennaio che ragazzi e ragazze con elevate capacità non ricevevano i servizi educativi stabiliti dalla Lomce, che considera gli studenti dotati bisognosi di programmi speciali dedicati.

L’associazione spiega inoltre che, essendo stati trasferiti i poteri in materia di educazione alle singole comunità, queste sono responsabili per l’identificazione e la cura di studenti particolarmente predisposti, attraverso il materiale didattico e la consulenza dei vari collegi; in breve non esiste allo stato attuale un protocollo comune per l’identificazione e l’assistenza di soggetti dotati.


E a sottolineare la scarsa attenzione nei riguardi di questi ultimi, si apprende che né i professionisti che formano la EAP, Equipos de Asesoramiento y Orientación Psipedagógica, né tantomeno i docenti, siano sufficientemente preparati ad affrontare un percorso educativo ad hoc per coloro che dimostrano capacità superiori alla media.

A dimostrazione di queste carenze, si apprende che il 33% degli studenti cosiddetti dotati, non essendo conformi agli standard del sistema di istruzione e quindi non oggetto di sostegno, abbandonino i banchi di scuola precocemente.