Arriva la stagione invernale e con essa i borseggiatori

Come ogni anno le principali aree turistiche del sud diventano territorio di predatori incalliti

Il paradigma, ormai desueto, aumento di turisti – aumento di microcriminalità è purtroppo una piaga che colpisce in particolare il sud di Tenerife dove, con l’apertura della stagione invernale e l’arrivo di visitatori in cerca di clima mite e relax, i borseggiatori affinano le proprie armi prendendo di mira i più vulnerabili, come gli anziani e le famiglie con bambini.

Così ogni anno nelle principali aree turistiche del meridione dell’isola, come Playa de las Américas, si sprecano gli avvisi e le raccomandazioni rivolte non solo ai malcapitati turisti, ma anche agli stessi residenti che spesso sono vittime di borseggiatori senza scrupoli.

La Policia Nacional mette in guardia chiunque si trovi a passeggiare in spiaggia, a frequentare supermercati, a utilizzare i mezzi pubblici ma anche coloro che si trovano negli hotel, di evitare borse a tracolla, portafogli in bella vista e gioielli troppo esposti.

Tenerife, precisano le autorità, non deve essere vissuta come il luogo per eccellenza della microcriminalità, ma deve essere ben chiaro che l’atteggiamento rilassato tipico di quando si è in vacanza, potrebbe portare a situazioni rischiose per portafoglio e incolumità.

Tra borseggiatori più o meno organizzati ed esperti, avventurarsi nella folla senza tenere d’occhio la propria borsa e le proprie tasche può portare inevitabilmente ad un alleggerimento poco piacevole, così come lasciare incustoditi i propri averi nelle stanze degli hotel affidandosi eccessivamente alla onestà di chi vi lavora, può nascondere amare sorprese.


Attenzione anche alle cose che si lasciano in auto o sul bus turistico che porta alle escursioni: succede spesso che durante una piacevole visita o una sessione di birdwatching, i mezzi siano presi d’assalto e ripuliti di tutto ciò che possa poi essere rivenduto.

Oltre alle raccomandazioni, le forze dell’ordine invitano turisti e residenti a dotarsi di tutte le apparecchiature consentite dalla legge, ad esempio gli allarmi sonori.

In ogni caso, le vittime dei borseggiatori possono segnalare un crimine telefonando al numero 902 102 112 (Madrid) per ricevere un numero di riferimento da portare alla stazione di polizia, quest’ultimo passaggio ovviamente obbligato dove rilasciare dichiarazioni e documentazione.

In caso di emergenza il 112 è sempre attivo e multilingue.

Bina Bianchini