I tre pilastri del sistema immunitario

Il sistema immunitario rappresenta la difesa naturale del corpo contro le infezioni.

Per mezzo di una serie di passi, il corpo combatte e distrugge i microrganismi infettivi invasori, prima che causino dei danni.

Quando il sistema immunitario sta funzionando in maniera adeguata, siamo sicuri di essere protetti da infezioni che causano malattie.

Sono molti i fattori che influiscono sul buon funzionamento del nostro sistema immunitario, però ce ne sono tre che influiscono in maniera decisiva al corretto funzionamento di quest’ultimo:

Il primo pilastro è quello di avere un buon livello di ferro, intorno ai 100 picogrammi/l e una ferritina intorno ai 60-80 mgr/l.

I macrofagi, che sono le prime cellule del sistema immunitario che arrivano al punto di entrata dei micro- organismi, hanno bisogno della presenza di un livello adeguato di ferro; ossia, il movimento di questi macrofagi è ferro – dipendente.


Il secondo pilastro è avere un buon livello di vitamina D, intorno ai 40 – 60 nano grammi/ml.

La vitamina D regola una struttura che si chiama cellule presentatrici di antigeni, che giocano una parte molto importante nel passare le informazioni al sistema immunitario adattabile, per elaborare una risposta adeguata di fronte al microrganismo aggressore.

Il terzo pilastro decisamente importante è quello di avere una buona e forte flora intestinale.

Nell’intestino abbiamo una struttura chiamata placca di Peyer, responsabile dell’80% del nostro sistema immunitario.

Il buon funzionamento di questa struttura dipende dalla presenza di una buona flora intestinale, per questo motivo l’importanza di assumere preparati simbiotici che sono l’unione di prebiotici e probiotici.

Ci sono altri complementi naturali che possono aiutare a mantenere un buono stato di funzionamento del nostro sistema immunitario e affrontare così in maniera adeguata l’arrivo dei primi freddi, tra questi troviamo:

Vitamina C: se è possibile nanosomada o liposomada che sono la forma chimica più efficace di vitamina C.

Questa vitamina ha una funzione anti catarrale, antinfluenzale e antivirale.

Molti studi hanno dimostrato che questo nutriente è capace di migliorare il funzionamento del nostro sistema immunitario, aumentando la difesa e aiutandoci a combattere contro i virus in maniera efficace.

Colostro bovino: è un eccellente fonte di sostanze nutritive per l’organismo e per il corretto funzionamento del sistema immunitario, in quanto stimola la funzione, la produzione e l’attività delle cellule del sistema immunitario, inoltre il colostro apporta fattori di trasferimento che semplificano il riconoscimento e l’eliminazione di batteri e virus.

Curcuma: questa pianta contiene un principio attivo chiamato curcumina che è stato dimostrato contenere un forte potere antiossidante, antinfiammatorio, antivirale, antibatterico e antifungino, per tutti questi motivi possiamo inserirlo tra le piante che migliorano il sistema immunologico.

Echinacea: senza dubbio l’uso più frequente di questa pianta e anche la sua fama è quella di ridurre i sintomi di un raffreddamento comune.

Questo si deve alle due principali proprietà di questa pianta: la sua capacità per rinforzare e potenziare il sistema immunitario, in quanto è un antibiotico naturale capace di attivare la produzione di leucociti e l’altra funzione molto importante è quella antinfiammatoria.

D.ssa Laura Nardi