Il Tenerife Bluetrail 2013, ultramaratona di riferimento sull’isola, che nel 2013 ha raggiunto la sua terza edizione, si correrà in sei comuni da sud a nord, un quinto dei 31 Comuni di Tenerife.

Il percorso completo, chiamato Ultra, partirà dal porto di Los Cristianos a mezzanotte del 19 ottobre (la notte tra venerdí e sabato) , e imposterà un tracciato in salita fino al già citato Parco Nazionale, che si svolgerà nella prima parte in Arona, passando per Adeje e poi per Vilaflor, fino ad arrivare al circo de Las Cañadas. I corridori, salendo da Arona, entreranno nella  città più alta della Spagna, a 1.400 metri di altitudine. Precedentemente nota come Chasna, Vilaflor era il capoluogo della vasta regione di Abona.

La corsa attraversa luoghi archeologici, dove sono stati trovati reperti di ceramica e punte di frecce, confermando un interessante passato preispanico di tutta l’area. I corridori si godranno il Parco Naturale della Corona Forestale, una delle più grandi foreste di pini Canari, passando colline, montagne e pianure di rocce vulcaniche dai colori vivaci, e anche Los Escurriales, meglio conosciuto come il paesaggio lunare.

A Vilaflor gli atleti della Ultra si uniranno a quelli della Trail (51 chilometri) e, una volta nelle Cañadas del Teide, entreranno nel Parco Nazionale del Teide. I comuni che condividono questo iconico spazio protetto sono quattordici, ma La Orotava ha la parte maggiore, 13.748 ettari sui 18.990 della superficie totale.

Si lascia il territorio di La Orotava per passare a Los Realejos, abbandonando la zona del Portillo de la Villa, e s’inizia a scendere per i pendii di Tigaiga. A Los Realejos ci sarà l’uscita della Mediatrail (23 km), la versione più breve. Il Comune di Los Realejos avrà così un ruolo importante in questa edizione della Bluetrail, ottima promozione, sia dal punto di vista sportivo che turistico. Finalmente, e dopo aver attraversato la Rambla de Castro, sulla costa nord dell’isola, il Bluetrail entra nel suo rettilineo finale a Puerto de la Cruz, un’altro dei luoghi di riferimento del turismo nelle Canarie, dove ci sarà l’ultima uscita, quella del Trail Accessibile (4 km) e la prova sarà terminata. La circoscrizione più piccola delle isole, solo nove chilometri quadrati, ospiterà il traguardo finale di tutte le forme della Tenerife Bluetrail: la nota Playa de Martiánez.

La Trail Adaptada è la versione per gli atleti con disabilità nella parte inferiore del corpo, inquadrati nelle categorie H1, H2, H3, H4 e H5. Questo test avrà una lunghezza di percorso di 3,95 km e una pendenza adatta per le handbike, i veicoli simili a tricicli i cui pedali si muovono con le braccia. Questo gruppo finirà la corsa nello stesso punto degli altri corridori della Bluetrail.