Tenerife, come tutte le isole Canarie di origine vulcanica situate in pieno oceano, possiede una enorme quantità di fauna acquatica. La conformazione dell’arcipelago Canario é da sempre dimora di numerosi esemplari di cetacei (delfini e balene), nonché moltissime specie di pesci predatori che vivono in queste acque grazie alla notevole quantità di plancton che nutre le varie specie marine.

Pescare in queste acque in maniera responsabile é un piacere sia come attività sportiva che per momento di svago. Escursioni meravigliose a contatto con stupendi esemplari di pesci e cetacei, con belle imbarcazioni disponibili tutti i giorni.

E’ doveroso informare coloro che volessero cimentarsi in questa attività che é necessario, come da normativa CEE, dotarsi di una licenza di pesca, facilmente reperibile nella capitale Santa Cruz. Costa circa 15 euro e ha una durata di 3 anni, ma soprattutto insegna a rispettare la fauna marina, con informazioni dettagliate sulle catture e sulle numerose specie protette che vivono in queste acque.

Pescare a Tenerife é un bene per il corpo e per la mente, si vive a contatto con l’oceano, si fanno incontri  fantastici e spendendo pochi euro si può acquistare un’attrezzatura basica, gustando poi le meraviglie dell’oceano.

Sull’isola ci sono numerosi punti adatti alla pesca da riva, roccia, surf, casting, e molte imbarcazioni private che effettuano traina, jigging, bolentino etc a prezzi modici, considerando che si trascorre circa mezza giornata in mare pranzando a bordo e normalmente si pescano pesci di rara bellezza e bontà.

Gli spot migliori si trovano a sud dell’isola, ma consiglio a tutti di affrontare questa attività con attrezzature consigliate da esperti del luogo, poiché le attrezzature normalmente utilizzate nei vostri mari non risultano efficaci per l’oceano.


Seguiranno altre informazioni dettagliate nei prossimi numeri, inerenti le tecniche di pesca da usare sull’isola.

UN CARO SALUTO

(El capitan)