Il governo di Hong Kong ha annunciato che smetterà di servire pinne di squalo e tonno rosso nelle cerimonie ufficiali, una notizia accolta favorevolmente dagli ambientalisti. Lo riferisce la Bbc online. In un comunicato stampa, il governo ha precisato di aver adottato la misura dopo l’allarme lanciato “a livello internazionale e locale sul modo di cattura degli squali e del tonno rosso”.

Secondo il WWF, la domanda per le pinne di squalo e altri prodotti correlati ha portato alla diminuzione di alcune specie di squali del 60-70%, e Hong Kong è uno dei più grandi mercati del mondo per la pinna di squalo. Tuttavia le importazioni sono diminuite grazie anche al giro di vite nelle cerimonie ufficiali sul continente cinese, dove finisce la maggior parte delle importazioni; mentre la produzione di tonno rosso del Pacifico è sceso di circa il 96% dal 1950.

Meglio la dieta mediterranea.